Jorge Lorenzo sulla Honda nelle qualifiche del GP di Austin di MotoGP 2019 (Foto Red Bull)
Jorge Lorenzo sulla Honda nelle qualifiche del GP di Austin di MotoGP 2019 (Foto Red Bull)

MotoGP | Lorenzo umiliato da Marquez e lasciato a piedi dalla Honda (VIDEO)

Per i suoi compagni di marca alla Honda è stata una qualifica esaltante: Marc Marquez ha conquistato la sua settima pole position consecutiva ad Austin e anche Cal Crutchlow, affamato di rivincita dopo la penalizzazione per la partenza anticipata in Argentina, ha artigliato la prima fila. Per lui, Jorge Lorenzo, invece, il sabato del Gran Premio delle Americhe è stata l’ennesima giornata da dimenticare.

Dapprima ad umiliarlo è stato il suo stesso vicino di box, Marquez. Entrato in pista insieme a lui, il Cabroncito gli ha concesso un po’ di vantaggio, ma poi lo ha rapidamente raggiunto e gli ha tirato una staccatona dura come se fosse in gara, per poi andare in fuga. Una mancanza di rispetto, ma anche una netta dimostrazione a superiorità netta, evidente e plastica, a parità di moto, che in qualifica non si vede così spesso.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

E sulla moto salta la catena

Poi ci si è messa anche la sua Honda a dargli problemi: proprio mentre era alle spalle di Marquez, infatti, Lorenzo ha perso la catena, che gli è saltata dalla corona. Un inconveniente strano e inusuale, nella MotoGP moderna, eppure che sulla moto della Casa alata si è ripetuto per ben due GP di fila: in Argentina, sempre nelle prove ufficiali, era accaduto al campione del mondo in carica. A quel punto Por Fuera è scivolato, ha mollato la moto a bordo pista in rettilineo ed è tornato a piedi, di corsa, al suo box, per ripartire con la seconda moto.

Alla fine Jorge Lorenzo non è riuscito ad andare oltre l’undicesima posizione in griglia di partenza, apparendo per giunta decisamente poco incisivo in sella: il maiorchino riesce a mantenere molta più stabilità di guida sulla RC213V rispetto a Marquez, che scuote molto di più la moto eppure va molto più forte. Segno che il cinque volte iridato, nonostante l’impegno, non ha proprio ancora trovato il giusto feeling con la sua Honda.

Fabrizio Corgnati

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore