CONDIVIDI
Johann Zarco Lin Jarvis
Johann Zarco e Lin Jarvis (©Getty Images)

Il futuro di Johann Zarco rimane un’incognita. Il rinnovo di Valentino Rossi con Yamaha gli ha chiuso le porte del team ufficiale Movistar. Tuttavia, non è escluso che la casa di Iwata possa trattenerlo.

Lin Jarvis, managing director Yamaha, ai microfoni di Sky Sport ha confermato: “Sì, cerchiamo di tenerlo. Lui è velocissimo. E’ un peccato poter avere solo due moto nella squadra ufficiale. E’ la verità, abbiamo già Vinales e Rossi. Non abbiamo spazio nel team factory, ma ci sono possibilità di dare una moto ufficiale a un terzo pilota. Ci stiamo pensando a questa situazione. Prima, però, dobbiamo avere una squadra”

MotoGP, Lin Jarvis e la permanenza di Zarco in Yamaha

Lin Jarvis, dunque, non esclude che Johann Zarco possa rimanere in Yamaha guidando una M1 ufficiale. Anche se Hervé Poncharal migrerà in KTM con il team Tech3, la casa di Iwata lo sostituirà con un’altra squadra satellite. Come possibilità ci sono Avintia, Angel Nieto Team di Aspar Martinez e Marc VDS.

Sul tema della struttura clienti, a cui potrebbe essere data una moto ufficiale per Zarco, queste le parole del managing director Yamaha: “Stiamo cercando e parlando dietro le quinte. Non posso dire ciò di cui parliamo. Però abbiamo l’intenzione di avere un altro team di alto livello. Quando ci sarà qualcosa da dire lo comunicheremo”

Inevitabile parlare del rinnovo di contratto di Valentino Rossi, che sarà in sella a una M1 in MotoGP fino al 2020: “Non era un problema raggiungere l’accordo, perché lui ha voglia di continuare e significa che si sente competitivo e motivato per i prossimi anni. In Yamaha cerchiamo sempre di avere piloti di top livello per vincere il Mondiale. Abbiamo firmato con Vinales e poi con Valentino era quasi una formalità. Quando lui era convinto di farlo siamo stati convinti anche noi”.

Matteo Bellan