CONDIVIDI
Valentino Rossi Jorge Lorenzo
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo non sono mancati momenti di tensione in questi anni. Dopo le prime stagioni tutto sommato tranquille, dal 2015 i due hanno avuto qualche problema.

Tutto risale a Sepang 2015, quando lo spagnolo chiese una punizione pesante per l’allora compagno dopo quanto successo con Marc Marquez. Il ‘Dottore’ si sorprese per le parole del rivale. E in occasione dell’ultimo GP a Valencia parlò anche di ‘biscotto spagnolo’ Lorenzo-Marquez, non escludendo che i due fossero d’accordo. Un clima davvero negativo nel box Yamaha. Nel 2016 ultimo anno insieme e momento di tensione a Misano, per un sorpasso di Rossi che Jorge considerò troppo aggressivo. Poi il maiorchino è andato in Ducati, dunque via i problemi.

MotoGP, Lorenzo vs i tifosi di Rossi

Tra i tifosi di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo non scorre buon sangue, si sa. Quando si tifa intensamente un pilota, è facile “odiare” i suoi rivali. Sui social network si legge di tutto. Anche cattiverie gratuite, che vanno contro quello che dovrebbe essere lo spirito sportivo. Simpatie e antipatie ci stanno, però a volte si va oltre.

Lorenzo a Speedweek viene interpellato sul fatto che tanti tifosi non gli credessero quando ad esempio nel 2016 denunciava i problemi delle gomme Michelin, che lo mettevano in difficoltà sul bagnato: “Le persone che per qualche ragione non amano me o preferiscono altri piloti hanno spesso paura delle mie capacità. Quando sono forte, questo li preoccupa. Ecco perché usano ogni piccola cosa, ogni brutto momento e ogni mia debolezza per parlare male di me e delle mie capacità”.

Secondo Jorge è una questione di antipatia nei suoi riguardi e di tifo verso altri rider. Sul tema ha poi aggiunto: “Sono una persona molto onesta, sono sempre stato. Dico sempre la mia opinione e la verità. Se, per qualche ragione, ho tanta paura di cadere o qualcosa del genere, lo ammetto apertamente. Se non sono veloce perché non mi sento giusto per il fronte, allora non sto mentendo. Questa è la verità. Le persone devono capire che Jorge Lorenzo dice sempre la verità. Devono ricordarlo.”.

Il pilota Ducati successivamente fa esplicito riferimento ai tifosi di Rossi: “I miei critici sono i fan che supportano molto appassionatamente un altro pilota. Sai che fan intendo. Sono quelli del mio più grande rivale e il pilota che ha perso la lotta per il titolo contro di me nel 2015. Da quel punto in poi la critica è diventata più grande. Conosco la ragione”.

E’ risaputo che i supporter di Valentino non abbiano mai provato simpatia per Lorenzo, che in merito ha specificato: “Queste persone cercano sempre di farti diventare cattivo e di indebolire la tua autostima. Soprattutto se sei forte e hai molta fiducia. Questo tipo di critica riguarda anche l’invidia. Questo è già successo in altri sport. Ad esempio, con Cristiano Ronaldo. Non fa niente di male, è solo sicuro di sé e lo dimostra. Alla gente non piace. È lo stesso con me. Non faccio del male a nessuno, ma ho fiducia in me stesso e mi mostro senza paura. Non piaccio le persone. Mi vedono come un pericolo. Ecco perché cercano di rendermi piccolo”.

Jorge è molto dettagliato nello spiegare perché in tanti lo critichino. I tifosi del ‘Dottore’ sono tantissimi e dunque a lui arrivano molte considerazioni negative. Il cinque volte campione del mondo completa così il suo pensiero rispondendo sul fatto di essere antipatico perché è uno dei maggiori rivali di Valentino Rossi: “”Sì. Questa è una ragione. Inoltre, ho sempre detto le cose vere. Anche se non erano positive. Ho detto tutto senza paura. A differenza di altri piloti… Questo non mi ha attirato molta simpatia. I critici sono intimiditi dalla mia forza”.