CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non era alla conferenza stampa MotoGP, però ha comunque parlato dopo. Alla vigilia delle prime Prove Libere del Gran Premio del Qatar 2018 il pilota Ducati sembra fiducioso.

Il pre-campionato del maiorchino ha vissuto di alti e bassi. Molto bene nel test di Sepang, poi maggiori difficoltà tra Buriram e Losail. Proprio in quest’ultima pista si correrà nel weekend e lui dovrà essere pronto. Le aspettative nei suoi confronti sono elevate. Ci si attende di vederlo in lotta per il titolo, dopo un 2017 altalenante. Il maiorchino deve anche rinnovare il contratto ancora. Ducati vuole tenerlo, però l’accordo non c’è al momento.

MotoGP Qatar: Jorge Lorenzo su Rossi e non solo

Jorge Lorenzo ai microfoni di Sky Sport si è così espresso in merito al lavoro di sviluppo fatto sulla Ducati: “Io di tecnica non capisco e mai ho preteso di fare qualcosa, io ne capisco più di guida. Ho solo detto che uno dei punti deboli della moto era quello del non girare bene in curva e gli ingegneri hanno fatto il lavoro portato in pista quest’anno”.

Al cinque volte campione del mondo viene chiesto dei suoi test pre-campionato e di come arriva a questo nuovo campionato MotoGP: “Ho lavorato molto forte fisicamente, arrivo qua con un buon stato di forma. La pre-stagione è stata un po’ irregolare. Siamo in quel percorso di adattamento della moto a me e anche io devo adattarmi alla Ducati. Questo percorso non è finito e vediamo se domani cambiano un po’ le cose. La temperatura si alzerà a ciò sarà positivo per me. Vedremo come cominceremo la stagione”.

Inevitabile che a Jorge Lorenzo venga chiesto del rinnovo con Yamaha di Valentino Rossi, suo ex compagno di squadra: “Sono contento per lui. Anche per tutti noi è positivo che una figura come Valentino rimanga qua nel campionato altri due anni. Gli auguro il meglio e penso che sia un esempio per tutti i piloti giovani che vedono in lui la possibilità di allungare la carriera sportiva lottando per vincere a 39, 40, 41 anni…”.

Matteo Bellan