CONDIVIDI
dovizioso motogp ducati test jerez
Andrea Dovizioso (Foto MotoGP.com)

MotoGP Jerez Test | Dovizioso commenta il Day-1: Ducati è veloce.

Una buona giornata di lavoro per Ducati, che ha messo Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso nelle prime due posizioni oggi nel test MotoGP a Jerez. Lo sviluppo della Desmosedici GP19 procede positivamente.

Purtroppo il Dovi nel finale di sessione è caduto e si è fatto male. Ha una mano dolorante, anche se le lastre non hanno evidenziato fratture. Domattina, in base a come si sveglierà, deciderà se correre o meno. Un vero peccato questo incidente, anche se non si tratta di qualcosa di grave. Sicuramente al pilota forlivese secca, però è anche convinto che comunque Ducati abbia già una ottima moto. Meglio un giorno in più di test, ma per fortuna la situazione tecnica è favorevole.

MotoGP Jerez Test: le parole di Dovizioso

Dovizioso al termine della giornata odierna ha rilasciato le proprie dichiarazioni. Ovviamente si è parlato della sua caduta e delle sue condizioni fisiche: «Stavo spingendo per migliorare il mio tempo, ero un po’ troppo veloce a centro curva quando ho lasciato i freni. La scivolata è stata normale – riporta MotorSport.com -, ma poi una volta arrivato sulla ghiaia mi sono fatto male alla mano. Sembra però sia solo gonfia. Speriamo di poter proseguire a lavorare».

Il pilota forlivese auspica di poter correre domani, c’è lo sviluppo della Ducati GP19 da portare avanti. Comunque, le sensazioni sono davvero buone sulla nuova moto: «Oggi siamo stati davvero molto veloci, sia io che Danilo pur non avendo avuto una moto totalmente 2019. Abbiamo davvero trovato un ottimo passo con le gomme usate. Questo è positivo. Siamo qua per fare comparazioni del materiale che abbiamo e questo è l’importante. Il nuovo telaio è buono, ma le risposte non sono state le stesse avute a Valencia».

Dovizioso valuterà domattina se scendere in pista o meno. Chiaramente spera di non aver troppo dolore e di riuscire a salire in moto, considerando che c’è del lavoro ancora importante da svolgere. Intanto a Valentino Rossi, che ritiene la Ducati impressionante, risponde: «Vuol dire che stiamo facendo un buon lavoro».

La Desmosedici GP19 nasce da una base molto solida e pertanto il team non si ritrova a dover rincorrere la concorrenza. Ovviamente non bisogna adagiarsi sugli allori, però a Borgo Panigale questo lo sanno. Bisogna lavorare per migliorare sempre. E in Ducati sono impegnati soprattutto per risolvere il problema della percorrenza in centro-curva, che su alcune piste limita la prestazione.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori