CONDIVIDI
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso autentica sorpresa del campionato MotoGP 2017 e pronto a ripetersi anche nel 2018. Confermarsi non è mai facile, ma lui sicuramente vuole giocarsi il titolo anche l’anno prossimo.

Il forlivese è cresciuto moltissimo negli ultimi due anni, così come la Ducati. E’ stato raggiunto un livello elevato di competitività e si può mirare in alto. Ovviamente contro un avversario fenomenale come Marc Marquez è tutt’altro che semplice, però il Dovi nel 2017 ha vinto lo stesso numero di gare (sei) e in due occasioni lo ha battuto dopo un grane duello fino all’ultima curva. Tutti ricorderanno le battaglie in Austria e Giappone.

MotoGP, Andrea Dovizioso racconta il 2017

Andrea Dovizioso, intervistato da Radio1 Sport, ha ripercorso un po’ il campionato MotoGP 2017. Inevitabile partire dal fatto di essere stato in lotta per il titolo fino all’ultima gara: “E’ stato bello come siamo riusciti a essere lì fino alla fine. Significa che abbiamo lavorato bene, siamo riusciti ad essere competitivi tutta la stagione e ciò è difficile. Possono esserci degli exploit, magari quando la moto o il pilota vanno bene in una certa pista. Però siamo riusciti a impensierire Marquez, che in questo momento è il pilota che palesemente sta facendo la differenza. Tanta soddisfazione farlo con la Ducati dopo cinque anni di grande lavoro, con qualche difficoltà”.

Per il pilota 31enne un’annata indimenticabile, la migliore di sempre in MotoGP: “Ci sono stati tanti bei momenti, forse Silverstone è stata la gara più bella per me perché lì non eravamo i più veloci ma abbiamo fatto tutto perfettamente. All’ultima gara in realtà il campionato era già finito, anche se la matematica lo lasciava aperto. Per noi comunque stagione strepitosa sotto vari aspetti. Abbiamo imparato tante cose, che ci porteremo avanti per il futuro. Per me soddisfazione enorme emozionare le persone, soprattutto quelle a cui voglio bene”.

MotoGP, Andrea Dovizioso punta al titolo nel 2018

Dovizioso per il 2018 è sicuro di poter ancora lottare per il titolo MotoGP, anche se ovviamente non può dirsi sicuro di vincere: “So che è difficile vincere il campionato, ma ogni anno è a sé. Io sono ben convinto perché siamo consapevoli del lavoro fatto quest’anno. Non ho dubbi sul fatto che me la potrò giocare. Poi vincere è un’altra cosa ovviamente…”.

Il forlivese è contento del livello raggiunto da lui e dalla Ducati: “Adesso abbiamo dimostrato, anche con altri piloti, che la nostra moto ha una buona base. Ciò non basta, perché gli avversari sono forti, però con questa base buona puoi fare la differenza se lavori bene. Credo che siamo messi bene, saremo in lizza per il campionato il prossimo anno. Ci mancano delle cose, non siamo completi su tutto, ma non vedo neppure rivali a posto su tutto in questo momento. Ce la giocheremo”.

MotoGP, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi

Tutti hanno espresso parole positive per Dovizioso, chiaramente. Tra questi c’è anche Valentino Rossi, che lo stima molto. Dovi a tal proposito commenta: “Fa piacere ricevere complimenti da lui, perché è un pluri-campione del mondo. E’ un onore. Io cerco di avere il migliore rapporto possibile con tutti, nella vita è importante. I risultati di quest’anno ci volevano, anche se dovevano arrivare prima. Poi a volte dipende dalle situazioni in cui si trova a livello di team, di moto e soprattutto personale. Sono migliorato proprio a livello personale e ciò me lo sono portato anche in ambito sportivo. E’ sempre un insieme di cose”.

A Dovizioso viene chiesto del rapporto con Rossi, tema sul quale conferma quanto detto in passato: “Con Valentino purtroppo non ho mai avuto un rapporto così stretto, ma non perché ci sia stato qualcosa tra di noi. Bensì perché lui è troppo importante nel mondo. Quindi lui si è dovuto creare una barriera con tutti i suoi amici, perché è ingestibile la sua vita. Se non fai parte dell’Accademy o della VR46 è difficile avvicinarsi, non perché lui crei dei problemi. Troppa gente vorrebbe vivere con lui. Senza tutta questa situazione saremmo molto amici, poiché abbiamo una vera passione per la competizione e per le moto”.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori