CONDIVIDI
Carlo Pernat
Carlo Pernat (©Getty Images)

Ha creato molte discussioni il comportamento di Marc Marquez nel Gran Premio d’Argentina. Il campione in carica della MotoGP ha dapprima avuto una partenza contestata e durante la gara ha avuto più contatti con dei colleghi.

Sicuramente l’episodio che ha richiamato maggiore attenzione è l’incidente con Valentino Rossi. Lo spagnolo ha fatto un’entrata evitabile sul Dottore, provocandone poi la caduta. Nei confronti del pilota della Honda tantissime critiche e anche il rischio di un’aggressione da parte di alcuni tifosi presenti a Termas de Rio Hondo. A prendere le difese di Marquez ci ha pensato Giacomo Agostini, recordman di titoli nel Motomondiale.

MotoGP Argentina, Carlo Pernat attacca Marc Marquez

Tra coloro che si sono mostrati critici con Marc Marquez c’è Carlo Pernat. Il noto manager ha così commentato sul proprio profilo ufficiale Facebook: “Vergogna da parte della direzione gara totalmente incapace di gestire un mondiale dal punto di vista regolamentare e vergogna per Marc Marquez che abituato a fare ciò che vuole sta diventando pericolissimo per gli altri piloti. Quello fatto oggi a Espargaro ma sopratutto a Valentino assomiglia ad un delirio di onnipotenza. La Dorna lo deve squalificare per almeno un gran premio facendogli capire che così non può andare avanti, ne va della credibilità della MotoGP”.

Il sei volte campione del mondo è oggetto di una critica pesante per il suo comportamento in gara. Pernat se la prende anche con la Race Direction e la Dorna, colpevoli di non aver gestito nella maniera corretta la situazione. Il manager ligure ha chiesto anche la squalifica di un GP per Marquez, che però non sarà ulteriormente punito dopo aver ricevuto ride through e 30 secondi di penalità durante la corsa di Termas de Rio Hondo. Marc sarà regolarmente in pista nel prossimo gran premio ad Austin, dove lui domina da anni. Il clima nel paddock non sarà dei migliori, purtroppo.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori