CONDIVIDI
Rossi e Marquez
Rossi e Marquez © Getty Images

Sta facendo discutere moltissimo in ambito MotoGP l’episodio che ha visto come protagonisti Marc Marquez e Valentino Rossi durante il GP in Argentina di domenica. La botta che lo spagnolo ha rifilato al ‘Dottore’ in curva, mandando a terra, ha fatto infuriare l’asso italiano che non ha lesinato attacchi nei confronti del più giovane collega spagnolo. Il campione del mondo in carica ha provato a scusarsi alla fine della gara andando nel box del numero 46 alla vista delle telecamere con alcuni dirigenti Honda. Valentino ha però rifiutato le scuse con il suo amico Uccio che lo ha pregato di andare via. Durante Race Anatomy, il programma di Sky durante il quale si analizzano i Gran Premi delle due ruote, Paolo Beltramo ha commentato l’accaduto, dando addosso allo spagnolo.

Paolo Beltramo attacca Marquez: “Era giusta la bandiera nera”

Il giornalista, oltre a commentare quanto accaduto durante la gara con Valentino, si è soffermato anche su quanto accaduto prima dell’inizio della gara. Lo spagnolo infatti ha fatto ripartire la moto che gli si era spenta, andando anche contro mano prima del semaforo verde. Il regolamento avrebbe voluto che partisse dai box: “Non voglio dare a tutti costi sentenze, ma oggi a Marquez avevano detto di uscire dalla pista prima della partenza e non lo ha fatto. Sarebbe stato giusto dargli la bandiera nera per la manovra che ha fatto prima del via. Trovo ingiusto che abbia terminato questa gara”. Il giornalista è tornato poi a commentare la querelle riguardante lo scontro tra Rossi e Marquez: “Credo che Valentino abbia trovato uno più bastardo di lui in gara, ovviamente riferito solamente dal punto di vista sportivo e non della vita”. Non resta ora che attendere il prossimo appuntamento con il GP delle Americhe in programma domenica 22 aprile per vedere una nuova puntata di questo duello infinito.