CONDIVIDI
Lin Jarvis
Lin Jarvis (Getty Images)

MotoGP Australia: Lin Jarvis contento del successo di Vinales a Phillip Island

Maverick Vinales torna a far sorridere se stesso e la Yamaha a Phillip Island. Il pilota spagnolo ha interrotto un digiuno di vittorie che per la casa di Iwata durava da oltre un anno.

Il Gran Premio di Australia 2018 riporta un po’ di entusiasmo in un ambiente abbastanza depresso per una stagione più da comparse che da protagonisti. La speranza è che il trend positivo possa proseguire anche in Malesia nel prossimo GP. Tuttavia, è difficile dire se anche a Sepang la Yamaha possa lottare per il podio.

MotoGP Australia: Lin Jarvis su Vinales, Rossi e Yamaha

Lin Jarvis è intervenuto ai microfoni di Sky Sport MotoGP dopo il Gran Premio di Australia 2018. Scontata la sua felicità per la vittoria di Vinales a Phillip Island: «Siamo molto contenti di questa vittoria dopo tanto tempo – spiega -. Maverick ha fatto un buon weekend all’inizio, è stato veloce subito e pure in gara. A inizio gara abbiamo avuto paura perché al secondo giro era decimo. Ha fatto un inizio lento e poi ha trovato un buon passo, andando fortissimo. Fantastico, siamo contenti».

In seguito il managing director della Yamaha ha parlato della corsa di Valentino Rossi, che ha chiuso solamente sesto: «Lui invece ha cominciato bene, molto veloce. A metà gara pensavo di poter fare doppietta, ma poi gli è mancata un po’ di trazione e questo è stato fastidioso. Dobbiamo lavorare, come sappiamo, in questa zona».

Lin Jarvis non si illude dopo i buoni risultati delle ultime due gare, ammette che i problemi accusati in stagione rimangono anche dopo questa vittoria: «E’ vero che quando i circuiti non sono difficili per noi, dunque senza troppe frenate e accelerazioni, i problemi che abbiamo sono meno visibili. Abbiamo fatto belle gare in Thailandia e in Australia, ma ciò non vuol dire che siamo usciti dai nostri problemi».

Al dirigente Yamaha viene domandato se i due piloti abbiano setting diversi e se ciò possa aver influito sulle differenti prestazioni in Australia: «Ho parlato con Valentino della situazione. Lui e Maverick hanno setting diversi, ma non troppo lontani tra loro. Dobbiamo guardare bene i dati per capire perché Rossi aveva più problemi. Comunque anche la gomma di Vinales era finita a fine gara».

Infine Jarvis conferma l’importanza di questo successo a Phillip Island e rivela che il team sta già lavorando in modo preciso sulla M1 del 2019: «Contento che la vittoria sia arrivata adesso. Abbiamo già deciso i cambiamenti da fare per essere veloci in ogni pista in futuro. Stiamo lavorando, dobbiamo fare tante cose per essere veloci subito nel 2019. Questa vittoria dà grande motivazione, sono contento per la squadra visto che non vincevamo da un anno e mezzo».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori