CONDIVIDI
Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Ducati resterà saldamente nelle mani di Audi Group. L’Amministratore Delegato Rupert Stadler smentisce ogni ipotesi di cessione e ribadisce: “Posso assicurare che Ducati appartiene alla famiglia Audi e che rappresenta la perfetta realizzazione della nostra filosofia di eccellenza nel mondo delle moto”.

Nei mesi scorsi si era parlato di una possibile cessione del brand ad un gruppo cinese o all’ex proprietario Andrea Bonomi ed era emerso che il Gruppo Volkswagen aveva chiesto alla banche di valutare tutte le opzioni per Ducati. Ma i vertici del colosso tedesco hanno sottolineato che non c’è nessuna necessità economica che spinga a pensare ad una vendita.

“Non c’è alcuna necessità economica di vendere Ducati – ha puntualizzato Rupert Stadler, ceo di Audi Group, a cui fanno capo anche Automobili Lamborghini e Italdesign -. Posso garantirvi che la Ducati appartiene alla famiglia Audi. Stiamo gradualmente aumentando il nostro margine finanziario e organizzativo per effettuare un riassetto strategico”.

Del resto la nuova direzione intrapresa dall’azienda sta portando i suoi frutti, grazie a un consistente taglio dei costi e all’alleggerimento della burocrazia interna. Ducati ha contribuito con un profitto di 51 milioni di euro nel 2016 dopo aver raggiunto un fatturato record di 593 milioni di euro, e si stima che il suo valore potrebbe essere di circa 1.500 milioni di euro. Inoltre in campo sportivo Ducati ha concluso una delle migliori stagioni negli ultimi dieci anni, con sei vittorie di Andrea Dovizioso e Chaz Davies unico pilota a mettere il fiato sul collo all’indomabile Kawasaki.