CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

MotoGP Assen, Lorenzo: “Marquez e Vinales più veloci, devo migliorare il T4”

Jorge Lorenzo ha chiuso con il settimo tempo il primo giorno di Prove Libere MotoGP ad Assen. Appena dietro al compagno Andrea Dovizioso, entrambi con quasi mezzo secondo di distacco dal leader Maverick Vinales.

I due piloti Ducati sul giro secco non hanno espresso il loro pieno potenziale, però. Ci aspettiamo di vederli più vicini alla vetta nella giornata di domani, anche se comunque ci sono diversi piloti con un buon passo e pertanto ci sarà battaglia. Il maiorchino soffre soprattutto l’ultimo settore, dove con la sua Desmosedici GP18 non riesce ad essere abbastanza veloce. E’ sul T4 che lui e il suo team devono lavorare.

MotoGP Assen, Jorge Lorenzo dopo le Prove Libere

Jorge Lorenzo al termine di questa giornata di Prove Libere MotoGP ad Assen si è concesso ai microfoni di Sky Sport per commentare la sua situazione. Il vincitore delle ultime due gare, Mugello e Montmelò, ha così parlato: «Non siamo stati i più veloci, però abbiamo abbastanza margine per migliorare sulla moto e anche da parte mia. Devo migliorare nell’ultimo settore, non capisco ancora come fare la migliore linea per essere veloce come gli altri».

Il cinque volte campione del mondo deve progressi significativi nell’ultimo settore, in cui perde troppo dagli altri, e spiega anche cosa va sistemato sulla sua Ducati Desmosedici GP18: «Domani proverò a trovare una soluzione e tenteremo di sistemare la moto, che sembra un po’ troppo instabile nelle curve veloci. E’ una questione di setting. Gli altri piloti Ducati hanno un setting diverso e forse per questa pista funziona meglio. Però domani dobbiamo verificare. Possiamo stare molto più avanti».

Jorge Lorenzo ammette che in questo momento sono Marc Marquez e Maverick Vinales i piloti in possesso del ritmo migliore in ottica gara, ma lui crede di potersi avvicinare a loro domani: «Marquez per il momento è quello che ha il passo più forte, anche quello di Vinales non è male. Nel nostro caso perdiamo troppo nell’ultimo settore. Senza questo problema, saremmo con Marquez e Vinales come passo. Dobbiamo trovare una soluzione. Non è stato malissimo come giorno».

 

Matteo Bellan