CONDIVIDI
Niccolò Antonelli
Niccolò Antonelli (©Getty Images)

E’ italiana la prima pole position del campionato mondiale Moto3 2018. E’ Niccolò Antonelli a conquistare la prima posizione nelle Qualifiche a Losail, in Qatar. Il pilota della SIC58 Squadra Corse ha avuto la meglio per un solo millesimo sul favorito Jorge Martin.

Un ultimo giro strepitoso della ‘tigre di Cattolica’, che quest’anno vuole riscattare un 2017 sotto le aspettative. Queste le parole del giovane rider italiano ai microfoni di Sky Sport: “Sono contento di far emozionare la mia squadra. Abbiamo lavorato benissimo, ci aspettavamo di essere competitivi per come erano andati i test. La pole position però non me l’aspettavo, sinceramente. E’ stato bello ritornare in pole qui, in una delle mie piste preferite. Cercheremo di fare bene in gara domani”. E’ la prima pole position per SIC58 Squadra Corse in Moto3. Un grande risultato per Antonelli, che ha fatto commuovere Paolo Simoncelli.

Qatar GP 2018, Qualifiche Moto3: risultati finali

Dietro ad Antonelli e Martin c’è Gabriel Rodrigo (unica KTM davanti), seguito da una coppia di giapponesi composta dai bravi Ayumu Sasaki e Kaito Toba. Tante Honda, ma Marco Bezzecchi è sesto con la seconda delle KTM in griglia a Losail. Buon piazzamento anche per Lorenzo Dalla Porta, nono su Honda e preceduto da Aron Canet e Philipp Oettl. Solo decimo tempo per Enea Bastianini, che nell’ultimo giro ha sbagliato e dunque ha sprecato l’occasione di migliorarsi.

Quattordicesima piazza per Andrea Migno, mentre è solo diciottesimo Fabio Di Giannantonio. Molto indietro i piloti dello Sky Racing Team VR46. Nicolò Bulega è ventiduesimo, mentre Dennis Foggia è venticinquesimo in queste Qualifiche Moto3 in Qatar. Indietrissimo pure Tony Arbolino, che ha chiuso ventiseiesimo la sessione a Losail.

In ottica gara ci si attende la solita bagarre tipica della categoria. Attenzione comunque a Martin, pilota che sul passo si è dimostrato molto forte. Non bisogna dargli modo di scappare. Ci sono alcuni piloti che dovranno rimontare un po’ di posizioni nei primi giri, perché nelle Qualifiche non sono andati al meglio.

Matteo Bellan