CONDIVIDI
Romano Fenati e Stefano Manzi (©MotoGP Twitter)

Moto2 | Fenati si difende: “Gesto da leggere in prospettiva”

Bersagliato di critiche e di proposte di radiazione dopo il folle gesto compiuto sul rettifilo del circuito Marco Simoncelli di Misano ai danni del suo futuro compagno di squadra Stefano Manzi, Romano Fenati ha provato a giustificarsi.

Fermato immediatamente con la bandiera nera dai commissari per “guida irresponsabile” , una volta tagliato il traguardo il 22enne è stato ulteriormente punito con uno stop nelle prossime due gare di Aragon e Thailandia.

La sua versione

C’è stato un primo contatto in cui mi ha portato fuori pista“, ha raccontato alla fine cercando di motivare quella mano staccata dal suo manubrio per pinzare il freno dell’avversario che procedeva a 220 km/h. “Lui era davanti a me, poi l’ho superato. Dopo avermi superato, mi ha rallentato portandomi fuori pista per la seconda volta. Non dico che questa sia una giustificazione, ma credo che debba essere considerato, in quanto i piloti che corrono senza preoccuparsi dei rivali, rovinano le corse degli altri e questo non è giusto”.

La mia reazione non è stata una bella mossa, è stato un gesto pericoloso per me e per lui. Non voglio giustificarlo, però vorrei che fosse visto in prospettiva. Mi hanno punito e non potrò prendere parte ai prossimi due round. Non sono interessato a fare appello. Quelli che commettono errori sono sempre gli stessi. E’ necessario essere più equi“, ha aggiunto prendendosela con gli steward.

La scuderia prende tempo

Dal canto suo la Marinelli Snipers prova a gettare acqua sul fuoco con un comunicato dai toni blandi.

“D’accordo. È imperdonabile. Un fallo da reazione grave, in mondovisione”, si legge sulla nota ufficiale. “Chiaro che, se è stato punito anche Manzi, un motivo ci sarà ma non è questa una giustificazione. Il team si dissocia da quanto espresso oggi dal suo pilota Moto2 e si scusa con il mondo dello sport per il pessimo esempio, con gli sponsor per l’immagine data, con i tifosi tutti per la delusione. A chi ci chiede che decisioni prenderemo, rispondiamo che non si devono mai prendere a caldo per subirne le conseguenze dopo“.

Intanto prendiamo atto della squalifica del nostro pilota. Noi l’abbiamo controfirmata immediatamente. Ringraziamo la Direzione gara per il tatto e la professionalità con la quale ha affrontato la situazione. Ringraziamo il team Forward per come ha collaborato con noi per spegnere l’incendio e riportare quanto prima la serenità. Ironia della sorte, il team Forward sarà la nuova squadra di Romano dell’anno prossimo e abbiamo tutti la voglia di cancellare questo episodio in fretta. Detto questo, il pilota deve capire lo sbaglio è ripartire da lì, per costruire una nuova immagine e poter tornare a gareggiare a testa alta nel mondiale”, la conclusione del testo.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori