CONDIVIDI
Joan Mir (Getty Images)

Joan Mir nonostante i suoi 20 anni da poco compiuti ha già uno score invidiabile nel Motomondiale. Il suo score, infatti, parla di: 37 gare disputate, 11 vittorie, 16 podi e 2 pole, ma soprattutto il titolo mondiale Moto3 vinto in questa stagione surclassando la concorrenza.

Come riportato da “Marca” Joan Mir in merito al grande salto in Moto2 ha così dichiarato: “Posso solo dire cose positive in questi giorni di test, sono stanco perché abbiamo fatto tanti giri, l’adattamento è stato buono, meglio di quanto mi aspettassi. In pochi giorni abbiamo creato una buona atmosfera in cui lavorare”.

Mir vuole crescere passo dopo passo

Lo spagnolo ha poi tracciato gli obiettivi per la prossima annata: “Voglio crescere. Sono ovviamente un pilota a cui piace vincere, ma non forzerò nulla. Preferisco prendermela comoda e andare avanti passo dopo passo. Spero da metà stagione in poi o nelle ultime gare di poter lottare per il podio”

Joan Mir ha parlato poi anche di Alex Marquez: “Abbiamo un buon rapporto fuori dalla pista, è un buon pilota con tanta esperienza in Moto2, è al suo quarto anno, imparerò tanto da lui, quest’anno sarà candidato al titolo”.

Si finisce, infine di parlare anche dell’altro Marquez, Marc e Joan Mir dichiara: “Lui è fortissimo. Il migliore che ci sia al mondo. Il modo in cui arriva al limite e fa quei salvataggi è semplicemente spettacolare. Spero di incontrarlo un giorno in pista”.

Joan Mir però come abbiamo avuto già modo di constatare è anche un grande fan di Valentino Rossi, anche se inevitabilmente apprezza tantissimo anche il connazionale Marc Marquez.

Antonio Russo