CONDIVIDI
Michele Pirro
Michele Pirro (©Getty Images)

MotoGP Mugello: Michele Pirro parla dall’ospedale di Firenze.

Nella migliore ipotesi Michele Pirro domani potrà essere nel box Ducati per assistere al Gran premio, ma non potrà saltare in sella alla Desmosedici per giocarsi la wild card. Mesi ad attendere un’occasione del genere, poi infranta dinanzi ad un guasto meccanico su cui si cercherà di dare una risposta.

Il collaudatore pugliese è ancora ricoverato all’ospedale Careggi di Firenze dove è sotto osservazione da ieri e potrebbe lasciare il nosocomio nella mattinata di domani, giusto in tempo per dirigersi verso l’autodromo. “Rimanere senza freni a quella velocità non è bellissimo, ma ad un certo punto mi sono attaccato a tutto quello che avevo: il freno posteriore, a rimpinzare a 20-30 bar alla volta il freno davanti, la paura era andare nella ghiaia a quella velocità, nell’istinto si è bloccata la ruota davanti e mi ha lanciato a tipo Superman”, ha raccontato a Sky Sport. “Ricordo che mi involo e poi non ricordo niente, solo che mi sono svegliato in ospedale”.

Problemi di sicurezza al Mugello

La caduta alla staccata della San Donato è dovuta probabilmente ad un problema al sistema frenante. “Forse è dovuto anche a causa dei freni che hanno ritirato per via del problema di Lorenzo e questa cosa qua si è amplificata tanto – ha aggiunto Michele Pirro -. Non so che tipo di materiale avessi su, però nel primo giro della FP2 mi sono dovuto fermare perché la moto non frenava. Poi hanno fatto delle modifiche e quando sono ripartito sembrava andasse meglio, ma quando sono arrivato alla prima curva non avevo i freni”.

Quel punto del tracciato del Mugello comincia ad essere pericoloso con le velocità raggiunte attualmente dalle MotoGP. Sarebbe il caso di apportare modifiche? “Quando vai lì decolli, vai fuori giri, in questo momento per le velocità che si hanno è diventato un po’ pericoloso. Con le ali vai più piano, ma chi non ha le ali raggiunge velocità molto alte”, ha concluso il tester Ducati. E sul rientro in pista: “Il dottore mi ha fatto vedere che avevo un occhio che sembrava una melanzana… mi piacerebbe correre ma non mi fanno correre”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori