CONDIVIDI

Michele Pirro

MotoGP | Michele Pirro resta in ospedale: “Ho la pelle dura”.

A metà della FP2 del GP del Mugello Michele Pirro ha riportato una brutta caduta alla San Donato. Viaggiava in sella alla sua Ducati Desmosedici a circa 300 km/h quando è sbalzato dalla moto e si è schiantato al suolo. Ha perso i sensi e, dopo essere passato per il centro medico, dove hanno scacciato gli spettri di un grave infortunio e confermato non ci fosse nulla di rotto, è stato trasportato in elicottero all’ospedale Careggi di Firenze.

Questo il riscontro medico, del dottor Charte dopo la visita al Centro Medico: “Pirro ha un trauma cranico, facciale, toracico-addominale e del rachide lombo-dorsale, muove regolarmente tutti gli arti e ha una situazione neurologica normale”. Poi la Tac total body ha escluso altre complicazioni, ma il pilota è rimasto sotto osservazione per tutta la notte.

Il Dott. Michele Zasa della Clinica Mobile aveva rassicurato i tifosi già nel tardo pomeriggio di ieri: “Pirro ha subito un trauma cranico commotivo, ha perso conoscenza poi l’ha recuperata. La colonna vertebrale pare a posto come il resto della situazione neurologica. Nel 99% dei casi la perdita di memoria in queste situazioni è normale. La Tac è negativa, è tutto sotto controllo: ha solo un piccolo versamento addominale ma nulla di preoccupante. Per il resto ha una botta al polso, che non è fratturato, e una lussazione della spalla destra che è stata rimessa in sede già al Centro Medico. Passerà la notte in ospedale e poi saranno valutate le sue eventuali dimissioni”.

Dall’ospedale fiorentino Michele Pirro ha pubblicato un post dove si notano alcune ferite al volto, segno del violento impatto con l’asfalto. E scrive: “Un jolly dal mazzo l’ho giocato! Sono un po’ sbattuto ma ho la pelle dura!”. Da escludere un possibile ritorno in pista, il collaudatore pugliese farà di tutto per essere nel box Ducati domani e dare il suo supporto tecnico.