CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (Getty Images)

MotoGP | Jorge Lorenzo si deve rassegnare ad una riduzione dell’ingaggio

Jorge Lorenzo arriva da una stagione davvero poco felice. Ingaggiato per riportare finalmente il titolo mondiale in Ducati, è finito risucchiato dalle difficoltà di adattamento ad una moto troppo diversa dalla sua Yamaha. Tutto ciò unito all’exploit del proprio compagno di team Andrea Dovizioso lo ha messo in una posizione davvero scomoda nei confronti di Borgo Panigale.

Il noto giornalista di “Sky”, Guido Meda in merito all’argomento ha così dichiarato: “Tra Malesia e Thailandia c’è stata un’incostanza di rendimento tra le due piste per Lorenzo. In Malesia è andato molto bene e in Thailandia ha sofferto molto. Non vorrei che Lorenzo fosse arrivato in Thailandia e si fosse un po’ incastrato lui su dei difetti della moto”.

Lorenzo perde forza contrattuale

Meda ha poi proseguito: “Credo che abbiano fatto bene nel suo box a dargli in prova la moto di Danilo Petrucci dell’anno scorso che era nel box accanto, per fargli capire che tutto sommato questa nuova moto, che tra le mani di Dovizioso funziona, tanto male non è. Credo che in Qatar tornerà ad andare forte e sarà competitivo anche nella prima gara”.

Il giornalista ha poi concluso: “Jorge Lorenzo deve prepararsi ad una riduzione dell’ingaggio. Dovizioso un po’ di soldi in più li merita. Uno sponsor lo hanno perso, quindi un po’ di soldi in meno nelle casse ci sono e, l’hanno fatto capire anche a Lorenzo, che sarà il caso ridimensioni un po’ le sue aspettative. Da quel punto di vista il non-rinnovo di Marquez aiutava Lorenzo, che poteva minacciare magari di andare via. Ora, invece, la situazione è diversa”.

Insomma, come già fatto capire a più riprese dai vertici Ducati, Jorge Lorenzo dovrà probabilmente rassegnarsi ad un ingaggio più modesto per la prossima stagione. Naturalmente il rinnovo di Marquez e Vinales non lo aiuterà di certo nelle trattative con Borgo Panigale.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori