CONDIVIDI
Max Biaggi (Getty Images)

Max Biaggi è stato senza ombra di dubbio uno dei piloti italiani più vincenti di sempre, la sua sfortuna è stata solo quella di aver convissuto nella classe regina del Motomondiale con un altro talento purissimo del motociclismo italiano, quel Valentino Rossi, che negli anni tanti record ha frantumato. Eppure il pilota romano qualche sfizio in carriere se lo è tolto, oltre ai 4 mondiali in 250, infatti, ha anche conquistato ben 2 titoli in Superbike.

Max Biaggi ha parlato attraverso il sito “Worldsbk.com” e ha dichiarato: “La vittoria del mondiale nel 2010 è stata fantastica, ma se devo essere onesto, anche la mia prima gara in Superbike nel 2007 in Qatar, con la vittoria al primo colpo è tra le cose più sorprendenti che ricordi”.

Impossibile spodestare Rea

Il pilota romano ha anche analizzato il nuovo regolamento della Superbike: “Credo sia molto eccitante per coloro che seguono le gare da casa e dal vivo. Le nuove regole rendono le gare molto più difficili per i piloti per il fatto che se vincono devono poi cominciare dalle retrovie. Certo, c’è sempre il rischio che i piloti più lenti si trovano nelle posizioni sbagliate e possono creare qualche difficoltà. Come ogni cosa nella vita, bisogna abituarsi al cambiamento”.

Infine, per Max Biaggi, anche un pensiero sulla stagione in corso: “C’è un pilota molto competitivo come Jonathan Rea, che è in sella a una moto molto competitiva. Con la Kawasaki ha un pacchetto tecnico davvero molto valido. Alcune volte è un po’ difficile per lui, ma di solito riesce sempre a superare ogni problema. Domina sia sull’asciutto che sul bagnato, in tutte le condizioni. Per il campionato non si può mai dire, ma è davvero difficile vedere un altro pilota al di fuori di Rea trionfare”.

Antonio Russo