CONDIVIDI
Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Nonostante le condizioni di asciutto, anche a Valencia la Yamaha fatica sia con Maverick Vinales che con Valentino Rossi. A questo punto il team Movistar non vede l’ora di archiviare questo 2017 e concentrarsi unicamente sul lavoro per il 2018.

Nessuno dei due piloti al momento è nella top 10 della classifica combinata di FP1 ed FP2, dunque dovranno impegnarsi entrambi domani in FP3 per guadagnarsi l’accesso diretto alla Q2 senza passare per la rischiosa Q1. Imbarazzante per la squadra ufficiale vedere che, invece, Johann Zarco del team clienti Tech3 sia là davanti con la M1 del 2016. Ormai non fa quasi più notizia questa cosa.

MotoGP Valencia, Maverick Vinales sconsolato

Maverick Vinales visibilmente deluso ai microfoni di Sky Sport quando al termine della FP2 gli viene chiesto cosa stia succedendo: “Non so, bisogna chiederlo alla Yamaha. Vorrei capire cosa sta succedendo. Io sto facendo il mio massimo, non posso fare di più. Il team sta provando a fare il massimo, non sappiamo bene cosa stia succedendo. Abbiamo voglia di finire il campionato, fermarci e ricominciare nel 2018”.

Il pilota del team Movistar Yamaha è veramente sconsolato per la situazione che sta vivendo e non vede l’ora di chiudere questo Mondiale per pensare al futuro: “Il grip è molto buono, per questo ero contento dopo i primi giri. Però la moto non si riesce a guidare bene, è impossibile. Non posso fare la stessa guida che facevo prima. Non riesco a frenare tardi, non riesco ad andare forte. Questo telaio ci ha dato molti problemi. Ho molta voglia di finire il campionato. Comunque proveremo a migliorare, però sarà difficile”.

Infine si parla di gomma, che comunque non pare essere il problema principale della M1, è la moto in sé che non va come dovrebbe: “Sembra che la gomma media lavori un po’ meglio della soft, domani lavoreremo con la media. Vedremo cosa possiamo fare. Però è strano non riuscire ad essere competitivi come lo eravamo prima”.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori