CONDIVIDI
Maverick Vinales (Getty Images)

MotoGP | Maverick Vinales è cresciuto nel finale

Maverick Vinales dopo un weekend passato in chiaroscuro, negli ultimi giri del GP è cresciuto tantissimo, riuscendo addirittura ad avvicinarsi ai primi. Purtroppo per lo spagnolo però il risveglio è arrivato troppo tardi e quando ha cominciato la propria risalita, i piloti da podio erano già troppo lontani.

Come riportato da “Motorsport.com”, Maverick Vinales ha così commentato la propria prestazione: “Mi sono mancati 5 giri in più. Se ci fossero stati avrei lottato per la vittoria. A causa dell’elettronica all’inizio non ho potuto attaccare, mi mancava la potenza. Ad un certo punto però ho trovato quel passo e quel feeling che ho cercato per tutto il weekend”.

Una moto diversa da quella di Valentino

Lo spagnolo ha poi continuato: “Subito dopo la FP4 abbiamo lavorato per fare una moto più in base alle mie sensazioni, andando all’opposto di quello stava facendo la Yamaha. L’anno scorso abbiamo cercato soluzioni complicate, ma a quanto pare era più semplice del previsto”

Infine, Maverick Vinales ha così concluso: “Erano 6 mesi che non stavo così bene sulla moto. Oggi abbiamo trovato un buon ritmo, ma dobbiamo lavorare su altri aspetti come il giro veloce. La mia moto ora è su una strada diversa da quella di Valentino. Questa è molto simile a quella che avevo l’anno scorso, però è migliorata”.

Insomma a quanto pare lo spagnolo sembra decisamente soddisfatto da questa nuova moto. In Yamaha, quindi si continuerà a lavorare in due direzioni per accontentare entrambi i piloti dotati, sembra, di uno stile di guida molto diverso.

Antonio Russo