CONDIVIDI
Matteo Flamigni e Valentino Rossi
Matteo Flamigni e Valentino Rossi (©Getty Images)

Matteo Flamigni: a che punto è l’elettronica Yamaha?

Nel box di Valentino Rossi si prevede un altro fine settimana di lavoro forsennato per ricercare il giusto set-up per la M1, fino al warm-up prima del GP d’Argentina. La pioggia prevista sabato complicherà ulteriormente il lavoro, in casa Yamaha più che nelle scatole Honda e Ducati, perchè Rossi e Vinales partono con l’handicap dell’elettronica.

Il mercato degli ingegneri elettronici è in fermento ma per il momento nessun cambiamento da segnalare. Matteo Flamigni, telemetrista di Valentino Rossi, conferma il punto debole di Iwata, ma l’ottimo risultato di Losail porta una ventata di ottimismo fino in Argentina. “Essere riusciti a fare terzi è stato importante, un segno di aver lavorato bene, sapendo che Marquez e Dovizioso che avevano un passo più veloce del nostro”, ha spiegato ai microfoni di Sky Sport. “Facciamo tanti esperimenti, tanto materiale e soprattutto le gomme usate, stiamo lavorando molto con l’elettronica, la parte dove dobbiamo lavorare di più. Siamo a buon punto, ma la concorrenza ha qualcosa in più. Stiamo lavorando a livello di traction, di trazione in uscita dalle curve”. Nelle scorse settimane si è parlato del possibile arrivo di un esperto ingegnere di elettronica da Honda o Ducati, ma nulla di nuovo sotto il cielo Yamaha: “Non ero al corrente di questa cosa, non saprei cosa rispondere”, ha risposto Matteo Flamigni.

A disposizione del Dottore anche i dati di Johann Zarco e Maverick Vinales che possono fornire dettagli importanti per la ricerca del set-up da utilizzare in gara. “Quando vedo la telemetria di Zarco vedo un pilota che sta guidando veramente bene. Generalmente chi va forte il primo anno il secondo va ancora più forte. Quanto visto in Qatar non mi ha sorpreso, ma non so cosa deciderà sul futuro – ha spiegato Matteo Flaminigni -. E’ un pilota che nel team satellite aiuta lo sviluppo e le performance”.

Maggiori difficoltà sta riscontrando Maverick Vinales che ha deciso di seguire uno sviluppo diverso rispetto a Valentino Rossi: “Vinales sta avendo qualche difficoltà in generale e sta cercando di sopperire guidando diversamente. Fino ad ora non l’ha portato ad essere performante, è discontinuo – ha concluso il telemetrista-, ma non posso entrare nei dettagli su quale parte della guida abbia difficoltà”.

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori