CONDIVIDI
Marc Marquez e Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Dopo il podio del Montmelò Marc Marquez ha ritrovato fiducia sulla sua Honda RC213V. Il 6° posto al Mugello e il ritiro a Le Mans e Rio Hondo sembravano aver messo in discussione la stagione 2017. Ma in terra spagnola El Cabroncito sembra aver trovato la retta via, non solo con il podio, ma anche nel test del lunedì dove ha provato una nuova gomma anteriore simmetrica che ha reso tutto più semplice, consentendogli di siglare il best lap.

“Avere questo pneumatici mi ha fatto tornare il sorriso”, ha detto il fenomeno di Cervera. “L’anno scorso erano così e non si parlava molto dei pneumatici. Penso che questa sarà la direzione che prenderà la Michelin… Con la gomma asimmetrica la Michelin vuole garantire più sicurezza, ma quando si spinge per me diventa insicura perché si muove troppo”.

Nella gara del Montmelò Marquez è stato beffato negli ultimi giri da Andrea Dovizioso, vincitore delle ultime due gare del campionato del mondo di MotoGP. Ma sembra non bastare per impensierire il campione in carica. “Dovizioso è stato molto forte nelle ultime gare, molto competitivo. Ma onestamente e con tutto il rispetto penso siano più pericolosi Viñales, Valentino Rossi o il mio compagno di squadra Pedrosa”.

Marc non nega che la Ducati possa essere un pericoloso ostacolo nella corsa al titolo mondiale, ma a suo dire restano favoriti i soliti nomi noti. “Per ora, la Ducati sta andando molto bene e sarà un rivale da non sottovalutare”, ha detto al giornale spagnolo Mundo Deportivo. Nell’attesa che anche Jorge Lorenzo trovi il feeling con la sua moto… Una noce nel sacco forse non fa rumore, ma due sì.