CONDIVIDI
Marc Marquez e Andrea Dovizioso
Getty Images

MotoGP, Marc Marquez svela i segreti del successo: “Imparo da Dovizioso”.

Marc Marquez è il pilota di maggior successo degli ultimi anni con quattro titoli MotoGP in cinque anni. L’high flyer del team Repsol Honda ha rivelato il segreto del suo successo. Non è solo il talento eccezionale dello spagnolo a rendere possibili questi successi. Honda ha la sua parte e anche i suoi avversari.

“Dopo ogni stagione, analizzo esattamente perché abbiamo vinto il titolo o perché l’abbiamo perso. È così che ho imparato molto, soprattutto da un pilota – Andrea Dovizioso “, ha detto il 41 volte vincitore della MotoGP. “Ho imparato da lui a gestire determinate situazioni. Andrea è totalmente concentrato sulle cose nel suo box, il resto svanisce. Ciò rende più facile concludere il weekend di gara. Andrea riesce perfettamente e questa strategia può essere utilizzata anche se sei in pista”.

“In questa stagione, mi concentro esclusivamente sul ritmo di gara. Ho anche appreso dall’analisi 2017 che devi farlo con le gomme Michelin. Quindi mi concentro sul voto di gara. Ottengo sempre un giro veloce in qualifica, ma la gara è importante. Domenica in gara ho sistemato tutto, quale gomma prendo e così via”, ha continuato lo spagnolo. “Nella prima metà della stagione è stato più facile per me dividere il weekend così”.

Un importante punto di contatto è anche il suo team manager Alberto Puig subentrato a Livio Suppo al termine della scorsa stagione. “Alberto era un pilota e anche io discuto di cose come la scelta della linea o le tattiche di gara con lui. Ciò che è bello di lui è la sua immediatezza. Se faccio una svolta sbagliata, me lo dirà”, ha spiegato Marc Marquez. “L’obiettivo di ogni stagione è vincere il titolo. Se non puoi farlo, il mondo non andrà via, ma non hai raggiunto il tuo obiettivo. Ecco perché lavoriamo duramente durante l’inverno e durante i weekend di gara per fare tutto nel miglior modo possibile”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News