CONDIVIDI
Marc Marquez (©Getty Images)

Dopo sei cadute in tre giorni al Montmelò Marc Márquez dovrà evitare errori ad Assen per non perdere la corsa al titolo iridato. Ha guadagnato un secondo posto d’oro, approfittando delle difficoltà di Maverick Vinales. Ma nulla ha potuto contro un Andrea Dovizioso in stato di grazia.

Fino all’anno scorso El Cabroncito era il pilota rinomato per la sua impeccabilità, concedendosi uno sbaglio solo a titolo mondiale già conquistato. Quest’anno il pilota Honda sembra dover spingere oltre il limite per portarsi sul podio nei circuiti più ostili. Come se non bastasse nel corso del warm up, rientra ai box per cambiare moto, ma è inciampato nell’avviatore. Finito a terra, si è subito rialzato senza conseguenze.

“E ‘stato un weekend difficile. Prima della gara, è stato difficile, ma non a causa della mia condizione fisica. Io ero in forma. Naturalmente, questo è uno sport pericoloso. Ma questo non mi preoccupa”, ha detto Marc Marquez. “Ero più preoccupato per quello che avrebbero scritto i giornalisti se fossi caduto in gara”.

Il team Repsol Honda ha lavorato durante la notte tra il sabato e la domenica per garantirgli un RC213V su misura per il GP di Catalunya. E i risultati non si sono fatti attendere. “Anche la mia squadra ha creduto in me e mi ha detto che le caute non contano, che avrebbero lavorato tutta la notte, in modo che tutto fosse pronto per l’uso. Alla fine è il mio stile spingere sempre al limite. E’ stata anche la mia gara di casa. Ho sempre spinto”.

A dettare le cadute forse le gomme Michelin? “Sabato mi sono reso conto che questa volta è stato richiesto uno stile di guida molto diverso. E’ stato strano, perché nel test sono stato in grado di andare come al solito. Durante il fine settimana ho sentito la gomma anteriore molto diversa. Ma non mi arrendo e spingo sempre sull’acceleratore. Sono forte e credo sempre in me stesso. E sarà sempre così. Ed è quello che mi dà fiducia”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori