CONDIVIDI
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marc Marquez: “Dopo l’errore di Rossi mi sono potuto tranquillizzare”

Marc Marquez è riuscito a portare a casa un’altra vittoria dopo una bella rimonta. Lo spagnolo, partito 7° a causa di una penalità ha subito superato i propri avversari uno dopo l’altro sino ad arrivare al 2° posto. A quel punto si è messo all’inseguimento di Valentino Rossi mettendo in piedi una lotta a distanza fatta di tempi fotocopiati al millesimo.

Proprio sul più bello però, quando eravamo in procinto di assistere al definitivo corpo a corpo tra i due il Dottore è caduto gettando al vento l’opportunità di portare a casa un grande risultato, spianando di fatto la strada alla vittoria dello spagnolo.

Grazie a questo successo Marc Marquez ha portato a casa anche il titolo costruttori per Honda. Un obiettivo rimandato settimana scorsa a causa dell’incidente tra lo spagnolo e Zarco in Australia.

Marquez al limite

Come riportato da “Sky Sport”, Marc Marquez ha così commentato la propria prestazione a margine del GP: “Ho spinto al limite, sono partito da dietro, la partenza non è stata perfetta. Ho provato a superare un pilota dopo l’altro, poi ho cominciato a consumare la gomma posteriore”.

Lo spagnolo ha poi continuato: “Ho provato a raffreddare le gomme perché si stavano riscaldando troppo. Verso la fine però mi sono sentito sempre meglio, ho visto che stavo riprendendo Vale e questo mi ha detto sempre più motivazione. Poi quando ho visto il suo errore per me è stata una fortuna perché poi ho potuto tranquillizzarmi e concludere la gara. Anche la pista non era come nelle prove libere, poi Valentino ha fatto quell’errore, peccato perché sarebbe stato bello arrivare alla fine. Quando l’ho visto ho pensato che potevo rilassarmi un po'”.

Marc Marquez ha infine così concluso: “Ero al limite, ho fatto tutta la gara al limite. Quando ho visto che lo stavo riprendendo mi sono detto: ‘dai che lo riprendiamo’. Quando Vale è caduto ho visto che Zarco era lontano e mi sono tranquillizzato. Quando c’è la moto lo dico, ma oggi ho guidato di cuore, non me la sentivo per fare quella gara. Questo è stato il modo migliore per celebrare il campionato dopo quanto accaduto in Australia. Voglio congratularmi anche con Jorge Martin e Pecco Bagnaia che oggi si sono laureati campioni del mondo”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori