CONDIVIDI
Maio Meregalli
Maio Meregalli (©Getty Images)masismo m

Maio Meregalli: “Rossi può vincere il titolo se Yamaha lo aiuta”

Il team manager Massimo Meregalli parla apertamente del weekend di Barcellona e delle prospettive di Valentino Rossi e Maverick Viñales, rispettivamente in seconda e terza posizione nella classifica del campionato a Barcellona. Il nove volte campione accusa un gap di 23 punti sul leader Marc Márquez, lo spagnolo è a 28 punti dal leader del campionato. Nei giorni che precedono il Gran Premio di Catalogna al Montmeló Yamaha ha piena fiducia in se stessa. Il Team Manager Maio Meregalli ha ammesso in un’intervista al “Corriere dello Sport”: “Se la Yamaha aiuta Valentino, può lottare per il titolo”.

Le difficoltà della M1 non sarebbero dovute solo all’elettronica, infatti i tecnici stanno lavorando sull’intero pacchetto. “Le prossime due piste a Barcellona e Assen sono storicamente buone piste per la nostra Yamaha M1. Dobbiamo fare in modo di approfittare della situazione”, ha detto il team manager Yamaha. “Per la prima volta quest’anno sono davvero fiducioso prima di un weekend di gara.” Un componente aggiuntivo entra in gioco con il nuovo asfalto in Catalunya e sia Rossi che Viñales si sono sentiti a proprio agio durante il test. “Il nuovo asfalto offre la stessa presa di Le Mans 2017 quando eravamo molto forti”, ha sottolineato Maio Meregalli.

Secondo Meregalli, Rossi e Viñales non vedono l’ora che Yamaha porti nuovi componenti in Spagna per il test di lunedì. La Yamaha M1 ha bisogno di miglioramenti, ma regna grande ottimismo. “Marc Márquez è l’uomo che può decidere come andrà la Coppa del Mondo. Lo ha fatto negli ultimi anni con una moto tutt’altro che perfetta. Marc era forte e ora hanno risolto i problemi sulla Honda… Otterremo buoni punti nelle prossime due gare. Ma il Sachsenring mi preoccupa. Brno rimane un punto interrogativo. Ma da quel momento dovremmo avere aggiornamenti disponibili. I giapponesi hanno parlato di un programma di tre mesi. Onestamente non penso che il nostro problema abbia a che fare con l’elettronica come abbiamo creduto finora. Se Yamaha fa un passo avanti veloce, Valentino può lottare per il titolo, anche Viñales”.