CONDIVIDI
Jorge Lorenzo e Gigi Dall'Igna
Jorge Lorenzo e Gigi Dall’Igna (©Getty Images)

Aria tesa in casa Ducati tra Gigi Dall’Igna e Jorge Lorenzo alla vigilia del GP d’Argentina. L’addio di Alex Debon aveva fatto trapelare qualche malumore nel box del maiorchino che ancora non ha trovato un accordo per il rinnovo di contratto che si preannuncia più difficile del previsto.

Il Direttore Generale di Ducati Corse Gigi Dall’Igna parla di un “battibecco” invitandolo a stare più “calmo” per il bene della squadra. “È chiaro che non sempre le opinioni tra un direttore generale e il pilota possono collimare – ha ammesso in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Parlerei, più che di un battibecco, di un normale scambio di idee nell’ottica di fare il bene di entrambi. Io sono convinto che se riuscirà a stare un po’ più calmo porterà tutta la squadra a lavorare meglio e sarà più facile per lui ottenere risultati”. La scelta di Alex Debon è stata dettata dal volere di Jorge Lorenzo, ma non sembra fosse condivisa in pieno dal team Ducati, “bisognerebbe sapere anche cosa succedeva al di fuori dei test”.

Da qui a fine mese l’argomento contratti diventerà sempre più scottante per il team di Borgo Panigale, visto che le big hanno quasi concluso le trattative, eccezion fatta per Dani Pedrosa. Andrea Dovizioso sembrerebbe la priorità, ma tutto può succedere al tavolo delle trattative: “Ci stiamo lavorando. Mi piacerebbe chiudere entro Jerez”. Il pilota spagnolo rischia di più? “Potrebbe andare via anche Dovi se è per questo. La trattativa sarà complicata e va gestita bene con entrambi i piloti. Io mi auguro di no – ha concluso Gigi Dall’Igna -, però potrebbe succedere”.