CONDIVIDI
Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

La mamma di Marc Marquez abbraccia suo figlio dopo la vittoria di Jerez.

Marc Marquez conquista la sua seconda vittoria stagionale e comincia a scavare un piccolo vuoto alle sue spalle, a +12 da Johann Zarco e +20 da Maverick Vinales. La vittoria a Jerez mancava dal 2014 ed è arrivata nel giorno della celebrazione di Angel Nieto, davanti a tanti suoi tifosi accorsi per acclamarlo e alla presenza di sua madre Roser Alentà.

Molti sono stati i giorni di gare a Jerez che coincidono con la festa della mamma e, ancora una volta, quella di Marc Márquez ha ricevuto uno dei migliori regali possibili: la vittoria di suo figlio in MotoGP. “Sono ancora una volta la madre più felice del mondo per la festa della mamma”, ha detto Roser Alentà al giornale spagnolo ‘AS’. “Mi sono congratulato con lui per la sua vittoria e poi si è congratulato con me per essere stato il mio giorno”. Alla domanda se sia più facile o più difficile vincere come ha fatto il campione o essere sua madre, la mamma di Marquez afferma: “Essere una madre è più difficile che vincere la gara, perché una gara difficile dura tre quarti d’ora mentre essere una madre dura per tutta la vita”.

L’altro figlio Alex e l’umiltà di Marc

Non è stata una domenica tutta rose e fiori per Roser, perché il giovane Alex è caduto nella gara di Moto2 mentre lottava per il podio. Due volti di un’unica medaglia, di una stessa famiglia, che sa gestire “nel miglior modo possibile, dando incoraggiamento a colui che è caduto e frenando i complimenti all’altro”. Ma El Cabroncito non è certo un pilota che si monta la testa nonostante i sei titoli iridati e la leadership nel Mondiale, consapevole che la strada è ancora lunga: “Non mi fido perché ci sono ancora molte gare, ce ne sono quindici, una in più rispetto allo scorso anno e ho visto che la Ducati qui era molto più vicina rispetto allo scorso anno – ha ammesso Marc Marquez -. In ogni circuito l’eguaglianza è incredibile e prima del Qatar ho detto che Zarco sarebbe stato uno dei rivali per il campionato. Sono dodici punti senza fare molto rumore ed è lì. Ora arriva Le Mans, dove l’anno scorso era già molto veloce”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori