CONDIVIDI
Grid girl sul podio MotoGP (©Getty Images)

Liberty Media ha annunciato che le ragazze sulla griglia non saranno più presenti nei Gran Premi di Formula 1. Una notizia che ha lasciato attoniti gli appassionati del motorsport e non solo che non hanno gradito il cambiamento epocale.

L’annuncio è arrivato da Liberty Media. “Mentre la pratica di utilizzare le ragazze sulla griglia d’ora è stato una costante nel Gran Premio di F1 per decenni, riteniamo che questo non va bene con i nostri valori ed è chiaramente contro le norme sociali moderne”. Secca la smentita dell’ex patron Bernie Ecclestone: “Nessuno si è mai posto il problema. Ai piloti piacevano e così ai fan. Sinceramente poi, non riesco a capire cosa ci possa essere di offensivo…”.

La risposta della Dorna

Ma in MotoGP ragionano diversamente e Ignacio Sagnier, Responsabile comunicazione di Dorna, ha subito ribadito che le umbrella girls non scompariranno dai circuiti del Motomondiale, perchè “godono della stessa considerazione che hanno tutti quelli che lavorano nel sistema MotoGP”, alla pari di meccanici, addetti alla sicurezza, promotori, ecc. “Anche se non vediamo niente di irrispettoso non ci interessa che siano ragazze o ragazzi… Inoltre molti bambini sono già venuti in griglia senza problemi, e con loro molti modelli o studenti o lavoratori. E’ un lavoro e il lunedì tornano alle loro cose. Persone che rispettiamo perché è un altro lavoro e con cui 500 o 1.000 uomini e donne sono fotografati senza problemi, quindi i team lo vogliono e vogliono continuare a farlo”.

Il parere del sociologo

Sul ruolo delle donne nello sport è intervenuto il dottore in Sociologia ed esperto di femminismo Andrea Garcia che ha spiegato all’agenzia stampa Efe: “Uno dei problemi principali è che le ragazze, quando vedono le competizioni, le uniche referenze femminili che trovano sono le hostess e questo è tutt’altro che motivarle ad essere atlete… Le donne presenti sui podi a consegnare trofei non sono solo una trovata pubblicitaria, ma, quando sono accanto ad un vincitore di sesso maschile, dimostrano di essere un ‘Premio donne’, una richiesta assolutamente oggettivata”. Una spiegazione che trova molte persone discordi…

Luigi Ciamburro