CONDIVIDI
Romano Fenati (Getty Images)

Romano Fenati è stato licenziato dai suoi team presente e futuro, condannato dai piloti del paddock e adesso subisce un’ulteriore sanzione da parte della FMI (Federazione Motociclistca Italiana) che lo ha sospeso da “ogni attività sportiva e federale”.

Ecco li comunicato del Tribunale Federale delle FIM: “Applica a Romano Fenati nato il 15 gennaio 1996 ad Ascoli Piceno ed ivi tesserato, tesserato e licenziato FMI con il moto club Accademia Motociclistica Italiana la sospensione da ogni attività sportiva e federale con conseguente ritiro della tessera no. 18069174 e licenza velocità Elite no. G05849. Dispone l’audizione del Fenati, avvisandolo che lo stesso ha facoltà di farsi assistere da un difensore, fissando all’uopo il giorno 14 settembre 2018 alle ore 11 presso la Sala del Consiglio ubicata in viale Tiziano 74, Palazzo Coni, piano terra”.

In un’intervista rilasciata a Sport Mediaset Romano Fenati ha parlato del suo futuro, di aver chiuso con il Motomondiale di voler riprendere gli studi: “Meritare o no, non posso farci nulla, se giusto o no nessuno lo sa, magari è giusto, magari è sbagliato, però quello che so di certo è che ho fatto una cazzata, ma giudicata troppo pesantemente. Adesso mi tocca tornare a scuola (ride, ndr). Completo gli studi, tanto mi manca solo l’ultimo anno. Tornare a correre? Non lo so“.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.