CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (Getty Images)

MotoGP | Jorge Lorenzo: “Volevo restare in Ducati, ma non è stato possibile”

Per Jorge Lorenzo non sarà stata certo una scelta facile quella di lasciare la Ducati per andare in Honda. Il rapporto tra le parti però è apparso a tutti insanabilmente fratturato ormai da diversi mesi. Il rinnovo di Dovizioso poi ha definitivamente spaccato il giocattolo.

Proprio nel momento del divorzio però è arrivata la definitiva esplosione di Jorge Lorenzo in Ducati, che ha vinto addirittura due gare consecutive rilanciandosi clamorosamente nella lotta al titolo mondiale, che ad oggi non vede ancora un vero e proprio sfidante per l’extraterrestre Marc Marquez.

Lorenzo spera che Pedrosa resti

Come riportato da “Marca”, Jorge Lorenzo a margine del GP di domenica ha così affermato: “Ci sono due brutte notizie: ci sono tanti punti di distanza, 49 e poi ci sono stati problemi come quello ai freni in Qatar che mi hanno fatto perdere punti. La cosa positiva però è che mancano ancora tante gare alla fine”.

Lo spagnolo ha poi continuato: “A Barcellona hanno fatto un lavoro enorme. Siamo tutti molto soddisfatti del nuovo asfalto. Non voglio ancora parlare del mio futuro, lo devo ad una fabbrica che ha investito molto in me, manca ancora tanto, ma il futuro sembra luminoso”.

Jorge Lorenzo ha poi parlato anche della decisione di lasciare la Ducati: “Questa era la loro decisione e bisognava rispettarla. La mia priorità era proseguire con Ducati e finire quello che avevo iniziato, ma non è stato possibile. Ho dovuto prendere una decisione. Non si può tornare indietro sulle decisioni prese”.

Infine lo spagnolo ha così concluso: “Mi piacerebbe che Pedrosa continuasse a correre. Per me è un piacere vederlo guidare con il suo stile, spero che ci sia ancora nei prossimi due anni e con una buona moto”.

Antonio Russo