CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non è contento delle risposte avute dalla sua Ducati GP18 nel test MotoGP in Thailandia. Oggi lo spagnolo ha voluto anche risalire sulla GP17 per delle prove comparative.

Il cinque volte campione del mondo oggi, nel terzo e ultimo giorno di test, ha chiuso addirittura 22°, a 1″846 dal leader Daniel Pedrosa. Tenendo conto dei tempi combinati delle tre giornate, Lorenzo è solamente 16° a 948 millesimi dal pilota Honda, che ha stampato il best lap anche a livello generale. Ma al di là del giro secco, sul quale oggi non si è lavorato, preoccupa il passo. In casa Ducati hanno provato diverse soluzioni, ma Jorge ancora non è sufficientemente competitivo. Non sente sua la moto, differentemente da quanto avvenuto nel test di Sepang.

MotoGP, Thai Test: Jorge Lorenzo e la situazione Ducati

Jorge Lorenzo conferma che in Malesia aveva avuto sensazioni migliori rispetto che a Buriram: “A Sepang ci siamo sentiti molto meglio – riporta MotoGP.com -. Ma durante questi tre giorni non mi sono sentito molto a mio agio. Oggi non ho spinto per fare il giro secco, abbiamo impostato per una simulazione di gara. Ho comparato la vecchia moto rispetto alla nuova”.

Il maiorchino ha ‘rubato’ la Ducati GP17 a Danilo Petrucci, che aveva anche la GP18 nel box Pramac e che è contento della nuova moto. Invece Lorenzo ha voluto fare un confronto tra le due: “Come ho detto a Sepang, penso che ogni moto abbia dei punti buoni e alcuni cattivi. È difficile fare un mix per la gara in Qatar. Ma oggi abbiamo visto, anche se la nuova moto non è molto migliore, ha più potenziale perché c’è più spazio per l’evoluzione durante l’anno”.

Jorge intende proseguire con il lavoro sulla versione 2018, che a suo avviso ha un margine di miglioramento ancora importante. Ovviamente ci sono dei difetti di questa moto da risolvere, però in Ducati hanno le risorse per limarli. Il maiorchino conclude così: “Vediamo cosa faranno gli ingegneri. Penso che dobbiamo anche lavorare sul setting della nuova moto. Soprattutto con la gomma anteriore, che non mi sentivo bene qui”.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori