CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Ducati senza alibi nella stagione 2018. L’obiettivo non può che essere la corsa al titolo mondiale con entrambi i piloti. Sarà la quinta stagione dell’era Dall’Igna e la Desmosedici si presenta ai tanghi di partenza con tutte le carte in regola.

Almeno in teoria la GP18 sarà una delle moto più competitive del prossimo campionato, considerato quanto visto nella scorsa stagione. In attesa di conoscere come abbia lavorato Yamaha durante l’inverno per risolvere i problemi della M1. Ci sarà maggior pressione su Jorge Lorenzo che, dopo il settimo posto dell’anno scorso, è chiamato ad adattarsi subito alla Ducati e a ribaltare le sensazioni del 2017.

“Non solo sono cambiate le mie aspettative, l’intero team ora ha aspettative più alte”, ha ammesso il maiorchino a Speedweek.com. “Siamo convinti di poter vincere il campionato del mondo MotoGP. Prima di tutto con Andrea, perché ha lottato per il titolo fino al 2017, anche se alla fine non ha funzionato. Potrebbe essere la prima stagione della Ducati con due piloti in gara per il titolo”.

Il contratto che scotta

Fa discutere il super contratto di Jorge Lorenzo da 12,5 milioni a stagione, alimenta titubanze tra i tifosi e spinge i media a premere sull’argomento. Soprattutto se si rapporta all’ingaggio e ai risultati di Andrea Dovizioso nel 2017. “Ho un buon contratto perché il mio valore di mercato era alto. Sono entrato in Ducati come cinque volte campione del mondo. Ho 65 vittorie in GP, ​​44 in MotoGP. Ho segnato quasi 150 podi negli sport GP e 65 pole position. Mi sono guadagnato questo contratto. La mia stagione l’anno scorso non è stata soddisfacente, non è andata bene – ha ammesso lo spagnolo -. Ma sono già economicamente benestante. Non avrei più bisogno di gareggiare, per fortuna posso farlo perché la mia passione è il motociclismo”.

L’obiettivo non è solo di far bene con la Ducati nel 2018, ma guadagnarsi il rinnovo di contratto “La mia priorità è stare con Ducati e completare quello che ho iniziato, lottare per il titolo. Se la Ducati vuole tenermi anche dopo la stagione 2018, mi renderebbe molto felice. Finora non abbiamo negoziato con Ducati per il periodo successivo al 2018 – ha sottolineato Jorge Lorenzo -. Ma succederà prima o poi. Quindi vedremo ciò che ne verrà fuori”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori