CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Poteva essere il week-end perfetto per Jorge Lorenzo che a Valencia ha vinto le ultime due edizioni. Ma una caduta nelle Q2 ha ostacolato l’assalto alla pole position dovendosi accontentare del quarto posto. “Ero a quattro millesimi dal tempo di Marc e forse lo avrei superato. Il pneumatico non ha tenuto, ho esagerato un po’ troppo e sono andato a terra… La gomma non aveva aderenza. Michelin sta facendo un buon lavoro ma ci sono ancora molti pneumatici con una prestazione irregolare”.

Nonostante la caduta Marquez ha conquistato la pole, con Jorge Lorenzo a 0,563 secondi dal vertice. “Volevo prendere il pneumatico anteriore morbido per la seconda prova. Quindi avevo il pneumatico anteriore medio, che era un po’ troppo rigido nella prima parte della fase di frenata. Sono stato molto veloce in questo giro, in curva 13 ho guidato solo alcuni gradi più inclinato, ho posto più pressione sul pneumatico e il frontale è scivolato via… Penso che la pole sarebbe stata possibile. Oppure il secondo posto sarebbe stato abbastanza sicuro. Ma mi sono schiantato”.

I passi avanti nel feeling Desmosedici-Lorenzo si fanno sempre più evidenti, ma a poco servirà nel tentativo di aiutare Andrea Dovizioso nella corsa al Mondiale. Dovi deve prendere il primo gruppo. Se ha la possibilità di vincere, questo sarebbe l’ideale per lui. Ma solo se Marc fa un errore o ha problemi. È difficile – ha ammesso Jorge Lorenzo -. A mio parere, Marquez è improbabile che finisca dodicesimo o peggio. Un danno al motore o una caduta sono molto più probabili. La probabilità di Dovi è piccola”. Valencia potrebbe essere anche il GP giusto per conquistare la sua prima vittoria in Ducati. “Cercherò di essere davanti e aiutare Dovi se ha problemi con Márquez. Sarà una corsa dura e lunga. Se ho la possibilità di vincere lo farò”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori