CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Jorge Lorenzo dopo l’opaco 2017 vorrebbe cancellare tutto con un colpo di spugna in questo 2018. Purtroppo però, dopo l’exploit offerto dalle Ducati a Sepang, in Thailandia la Rossa ha dimostrato di soffrire un po’ di più. In particolare lo spagnolo sembra aver ritrovato quei problemi che lo avevano tormentato già nella passata stagione.

Come riportato da “Speedweek”, Jorge Lorenzo a margine dei test ha così affermato: “Non è stata una gran giornata. Abbiamo avuto un problema la mattina con il telaio della prima moto e abbiamo dovuto metterlo da parte. Qualcosa non andava anche con la seconda moto. Ero lento, 1 secondo più lento rispetto al mattino. Sono lontano da Marquez che guida fortissimo qui. Devo ancora capire come guidare la nuova moto che ha lati positivi e negativi”.

Ad ognuno la sua carena

Lo spagnolo ha poi proseguito: “In Ducati siamo stati i primi ad utilizzare questo tipo di carene. Quando è emerso che tutto questo funzionava gli altri produttori ci hanno copiato. Hanno provato molto, tutti ne traggono beneficio. Più veloce guidi e maggiore è la pressione, ma bisogna adattarsi con lo stile di guida. Dovizioso preferisce la carena normale, io, invece, ritengo che con la nuova è molto meglio”.

Insomma a quanto pare l’amore non sembra ancora completamente sbocciato tra Jorge Lorenzo e la Ducati. L’ex Yamaha è chiamato in questo 2018 ad una stagione di grande sostanza per giustificare il suo lauto ingaggio. Da Borgo Panigale, in fondo hanno fatto già intendere che non possono aprire troppo il loro portafogli.

L’impressione è che Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso si giocheranno molto del loro rinnovo in pista nella prossima stagione. In fondo Ducati deve riconoscere degli indubbi meriti all’italiano e dall’altro lato non può continuare pagare lo spagnolo come un super-campione se continua a non vincere.

Antonio Russo