CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Getty Images

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non credo che Dovizioso abbia qualcosa in più”.

La stella della Ducati Jorge Lorenzo sembra ottimista per il resto del weekend di gara, dopo essere arrivato 2° nel primo giorno di prove del MotoGP in Aragona. Per le qualifiche, lo spagnolo ha già un’idea concreta. Solo Marc Marquez è stato più veloce in 1’47″520, 0,138 secondi di differenza dal suo connazionale spagnolo.

Nella prima prova il 31enne era ancora alle spalle del suo compagno di squadra Andrea Dovizioso e dei due piloti Pramac Ducati Danilo Petrucci e Jack Miller. “Nella prima sessione la pista era ancora sporca, nel frattempo c’è più gomma sull’asfalto e abbiamo un grip migliore. Nel pomeriggio abbiamo fatto un enorme passo avanti. Mi sentivo meglio, più veloce ed ero uno dei piloti più veloci in pista con gomme nuove. Il nuovo pneumatico anteriore ci porta qualcosa”.

La top 5 della tabella dei tempi combinati di venerdì è stata più veloce del record sul giro fino a ieri detenuto da Lorenzo 2015 in 1’48”. “Il tempo sul giro era già molto buono per il primo giorno di prove libere. I record sono del 2015 con un altro produttore di pneumatici. Penso che nelle qualifiche di sabato andremo per l’1’46 volte”. Non sono attese grandi modifiche per la Desmosedici, ma non pensa di avere qualcosa in meno del Dovi: “Ogni miglioramento, per quanto piccolo, è sempre il benvenuto per tutti i piloti. Se la Ducati trova qualcosa che, entro la fine dell’anno, fa andare più avanti i piloti veloce, mi piacerebbe averlo e ho fiducia che lo avrò, non credo che Dovizioso stia usando qualcosa di diverso da quello che ho adesso”. Ma non sarà solo il collega Ducati a dargli filo da torcere, perchè ad Aragon è Marquez il pilota da battere: “Mi piacerebbe batterlo, è quello che è successo a Jerez.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.