CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

MotoGP | Jorge Lorenzo: “Motore Ducati nervoso. Contratto? Non ci penso”

Jorge Lorenzo è stato il protagonista nel giorno dell’apertura del primo concessionario Ducati a Madrid. A pochi giorni dalla difficile e sfortunata gara di Losail il maiorchino non ha perso la fiducia e conta di prendersi la rivincita il prossimo 8 aprile in Argentina.

Nonostante qualche difficoltà di troppo nei test invernali e durante la prima gara, Jorge Lorenzo ha il solo alibi del problema tecnico ai freni, che l’ha costretto a cadere per non schiantarsi contro il muro. Sembra evidente che il feeling con la Desmosedici GP18 sia ancora da trovare, ma la vittoria di Andrea Dovizioso deve spingere a fare meglio senza trovare scuse. Nell’attesa di ricevere chiarimenti da Brembo o dai tecnici Ducati circa l’incidente in Qatar, l’attenzione è già riposta al futuro. “Oggi, in MotoGP, non si può dire nulla con convinzione, perché le cose cambiano così tanto da un circuito all’altro. Succederà a tutti i piloti e a tutti i marchi, l’importante è continuare a lavorare perché ho lavorato duro e i risultati devono diventare realtà”.

La GP18 mostra nette migliorie rispetto alla moto dell’anno scorso, piega meglio in curva ed ha guadagnato qualche cavallo di potenza. Molto è stato fatto dal punto di vista dell’aerodinamica e del telaio, ma il motore resta ancora un po’ nervoso per i gusti del pilota spagnolo. “Alle alte velocità la bici continua ad essere nervosa, è un problema che avremo per tutta la stagione perché i motori sono congelati, quindi non bisogna sprecare un minuto di energia a pensarci”.

Il futuro di Jorge

Termas de Rio Hondo sarà un tracciato favorevole? “Non ci sono circuiti buoni o cattivi, o almeno questa è la mia mentalità. Quando vado al prossimo circuito penso sempre di poter vincere, la vedo così in Argentina, tutto è possibile in MotoGP – ha ribadito Jorge Lorenzo -. Stavo già recuperando prima del problema, stiamo facendo un buon lavoro per ottenere un buon setting con le caratteristiche attuali della moto, i risultati arriveranno. Sono totalmente convinto”.

Nè la questione contratto sembra distrarre Lorenzo dal Mondiale, della questione se ne occuperà il suo manager Albert Valera. “Non spreco un minuto a pensarci. Se otterrò risultati il mio valore sarà più alto se no mi costerà un po’ di più. La fortuna vuole che abbia un buon palmares che aiuta sempre”. L’obiettivo scolpito nella mente di Jorge Lorenzo è sempre e solo uno: “Essere il secondo campione del mondo con la Ducati”. Di certo dovrà prima fare i conti con un Andrea Dovizioso in grandissima forma.

Luigi Ciamburro

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori