CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Getty Images

Jorge Lorenzo-Ducati, il contratto terminerà in anticipo

Il contratto di Jorge Lorenzo con la Ducati non si concluderà fino al 31 dicembre, ma lo spagnolo avrà il permesso di guidare nei test di Valencia con la Honda a metà novembre e il seguente test a Jerez. Il rapporto di collaborazione tra il maiorchino e la casa di Borgo Panigale cesserà all’indomani dell’ultimo Gran Premio a Valencia in programma il 18 novembre. Per questioni commerciali utilizzerà una tuta e una livrea neutra e non potrà rilasciare interviste fino alla fine del 2018.

Quando Jorge Lorenzo passò dalla Yamaha alla Ducati, gli fu permesso di pilotare la Desmosedici nel test di Valencia. Per il test privato a Jerez a fine novembre, il tre volte campione della MotoGP non potè partecipare. Quest’anno, invece, anche il test di Jerez è considerato un test ufficiale. Pertanto, Lorenzo riceve il nullaosta di Ducati e potrà guidare la Honda RC213V nel sud della Spagna.

Lorenzo prenderà il posto di Dani Pedrosa nel team ufficiale Honda e avrà come compagno di squadra Marc Marquez. Medesimo trattamento dovrebbe essere riservato ad Andrea Iannone che dalla Suzuki passerà all’Aprilia, dove troverà Aleix Espargarò come compagno di squadra. Sul divorzio tra Jorge e Ducati interviene l’ex campione Max Biaggi: “Onestamente, in questo matrimonio ho creduto poco sin dal primo momento. Poi ho visto che Jorge ci ha creduto molto. Alla fine è iniziato ad andare bene, ma non ha il passo per l’ intera gara. Penso che siano di quegli amori che o nascono subito o niente. Ma è successo anche a Rossi, eh? era una moto in un momento diverso. Ma quando si dispone di uno stile Yamaha così pulito è difficile da cambiare una moto diversa – ha detto il Corsaro a ‘Marca -. Ovviamente, la cosa più importante è che sia Jorge come Valentino non devono dimostrare di essere campioni. Questo è indiscutibile. Spero che abbia un’altra possibilità per dimostrare la sua velocità. Dico questo per tutti i fan della MotoGP nel mondo, non per me, ma per tutti coloro che amano la moto. La Ducati ha commesso un enorme errore nel farselo fuggire”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori