CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

La forza psicologica di un pilota diventa imprescindibile per ottenere risultati. Soprattutto per un cinque volte campione iridato come Jorge Lorenzo, che nel 2017 ha vissuto una delle sue stagioni peggiori in carriera chiudendo al 7° posto.

Il passaggio dalla Yamaha alla Ducati non è stato indolore per il maiorchino che, pur vedendo arricchire il suo portafogli, ha potuto raccogliere ben poche soddisfazioni (tra podi). Non basta certo questo a demoralizzare una personalità coriacea come la sua, che non disdegna di replicare a spada tratta quando viene sfidato in sala stampa.

“Sono una persona molto onesta e dico la mia opinione. O lasciatemi dire così: la percentuale di affermazioni vere è più alta del normale per me. Certo, non posso parlare di tutto o tradire certe cose. Questo è un evento comune in questo lavoro”, ha spiegato Jorge Lorenzo a Speedweek.com.

Viva la sincerità, e allora: chi è il miglior pilota della MotoGP? “Se lo chiedi a Valentino dirà se stesso. Se lo chiedi a Márquez, succederà la stessa cosa. Lo stesso vale per me. Penso di essere il migliore. Devi pensare così per avere successo”, ha affermato il pilota Ducati. “In generale sono un pilota con grandi punti di forza. Ma ho anche le mie debolezze. Tuttavia, questo vale anche per Márquez o Rossi. Ogni pilota ha i suoi punti deboli. Non c’è un driver perfetto. Anche se Márquez ha vinto quattro titoli negli ultimi cinque anni”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori