CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo è sempre più vicino ai suoi fan e interagisce volentieri sui social. Risponde a domande e commenti e si lascia persino intervistare, come è avvenuto questo mercoledì. Ha risposto a quesiti su motociclismo e curiosità per più di mezz’ora su Twitter, intervenendo anche su Cristiano Ronaldo e Valentino Rossi…

Da un anno a questa parte il maiorchino si è avvicinato sempre più all’Italia e ai suoi sapori. Il suo cibo preferito è la “pizza” e “spaghetti alla bolognese”, preferisce la tortilla “senza” cipolla. Un suo tifoso lo paragona a Cristiano Ronaldo: “Mi piace il CR7, è un esempio di sacrificio e perseveranza”.

Lo spagnolo ha dimostrato di essere felice con la nuova Desmosedici con cui a Sepang ha stabilito il record di pista perché la prima cosa che ha pensato quando è sceso in pista è stata “come corre”. Sarebbe felice di chiudere la carriera con la Ducati e sui rivali presenti e del passato spende parole di elogio. Valentino? “Un grande”. Stoner? “Cerco sempre di imparare da lui.” E con chi avrebbe voluto condividere il box? “Biaggi”. Come è possibile battere Marc Marquez? La risposta è ironica e scontata: “Facendo più punti di lui”.

Il segreto per non perdere la concentrazione? “Pensare alla curva successiva”. Al momento non pensa di aprire una scuola per piloti, non vede l’ora di partecipare al prossimo World Ducati Week (in programma dal 20 al 22 luglio presso il circuito di Misano) e sulle grid girls abolite dalla Formula 1: “Penso che dovrebbero decidere loro”.

Da tempo Jorge Lorenzo è al lavoro su un libro autobiografico che parte dalla sua infanzia fino ai giorni d’oggi. Finalmente è svelata la data di pubblicazione: “Ad aprile potrete acquistarlo”. Alla fine il pilota spagnolo ringrazia tutti i fan per l’affetto e conclude: “Grazie per tutte le vostre domande. Purtroppo non ho potuto rispondere a tutti, ma ci rivediamo la prossima volta”.