CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo è a Lugano in ritiro per allenarsi e distrarsi in vista dei primi test MotoGP in programma a fine gennaio. Tra un impegno e l’altro il maiorchino ha partecipato ad un evento pubblicitario per Seat Spain dove ha colto l’occasione per rifare un bilancio della sua prima stagione in Ducati.

Salito tre volte sul podio, nel 2018 spera di essere in lotta per il titolo mondiale. “È stato un primo anno di adattamento alla squadra. Nuova moto, nuova marca, tutto nuovo. È stato un po’ più difficile del previsto. Ad ogni modo, devo stare con i buoni sentimenti dell’ultimo tratto della stagione e il grande miglioramento che abbiamo avuto nelle ultime gare”, ha dichiarato Jorge Lorenzo. “Spero che il processo di adattamento che abbiamo fatto nel 2017 migliorerà nel 2018. Cercherò anche di ottenere la mia prima vittoria con Ducati e ovviamente combatterò per cercare di vincere la Coppa del Mondo, anche se nello sport questo non può mai essere garantito”.

Dopo nove stagioni in sella alla Yamaha è stato molto difficile adattarsi ad una moto complessa come la Desmosedici. Richiede maggior tempo per familiarizzare, ma serve cambiare qualcosa anche a livello personale per accelerare i tempi. La mossa è stata di arruolare nel suo box l’amico 41enne Álex Debón, che già lo ha accompagnato nei suoi due titoli della 250cc nel 2006 e nel 2007. A quel tempo Debón fungeva da collaudatore per Aprilia. Ora tornerà per cercare di aiutare Jorge Lorenzo a raggiungere il suo quarto titolo in MotoGP. Un traguardo che sembra più a portata di mano dopo quanto fatto da Andrea Dovizioso nell’ultimo campionato.