CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Getty Images

MotoGP Sepang, Jorge Lorenzo cede la moto a Pirro: “Spero che Ducati capisca”.

Dopo il 24° (l’ultimo) posto di venerdì al GP della Malesia, Jorge Lorenzo lancia segnali di ritirata per domani. Sarà Michele Pirro a prendere il suo posto sabato e in gara, contribuendo a raccogliere dati in vista dello sviluppo della Desmosedici 2019.

Il polso infortunato al Buriram nelle FP2 continua a dare problemi al pilota maiorchino, operato la scorsa settimana a Barcellona dal dottor Mir. A poco o nulla sono serviti gli antidolorifici e un set-up più morbido per la sua GP18, puntare alla top-10 è un obiettivo impossibile. Meglio dare forfait in Malesia nella speranza di chiudere l’avventura in Ducati a Valencia con un buon risultato e trovarsi in forma per il primo test con la Honda RC213V in programma tra 18 giorni.

“La situazione è frustrante. Mi aspettavo di più. Sapevo che sarebbe stato difficile una settimana dopo l’operazione, ma di solito la pista a Sepang mi sento meglio”, ha commentato Jorge Lorenzo al termine delle FP2. “Sono venuto qui e mi sono sentito meglio che in Giappone. Anche se risolviamo tutti i problemi che non hanno nulla a che fare con il dolore, non penso di poter essere particolarmente competitivo. Domani mattina decideremo se continuare o se lascerò la mia moto a Michele”.

Questa decisione dovrebbe essere presa prima del FP3 di sabato. “Vedremo come mi sentirò domani mattina. Avrebbe senso solo se potessi competere per ottenere un podio o finire tra i primi 5… Il dolore non sarà migliore se guido il sabato e la domenica. In questo momento posso vivere con il dolore ed è meglio che in Giappone. Ma non posso dare il 100 percento, piuttosto il 65 percento o 70”. Nessun mugugno nel box Ducati… del resto la colpa di questo infortunio è da addebitarsi ad un problema tecnico della moto: “Spero che Ducati capisca”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori