CONDIVIDI
Johann Zarco
Johann Zarco (©Getty Images)

Tra i motivi di interesse dei due giorni di test MotoGP a Valencia c’era senza dubbio Johann Zarco. Infatti il pilota francese avrebbe provato per la prima volta la Yamaha M1 2017, dopo aver fatto ottimi risultati con quella del 2016.

Il rider del team Tech3 di Hervé Poncharal era atteso alla prova di una moto con cui Valentino Rossi e Maverick Vinales hanno avuto alti e bassi nel corso dell’ultimo campionato, concluso domenica proprio a Valencia. Su alcune piste il due volte campione del mondo Moto2 è stato persino più veloce col vecchio mezzo, come accaduto per esempio nelle ultime due della stagione. Oggi è stato il più veloce tra i piloti Yamaha, chiudendo terzo. Ieri era stato secondo dietro a Maverick Vinales di soli due decimi.

MotoGP Valencia test, i commenti di Johann Zarco

Johann Zarco al termine della seconda giornata di test MotoGP a Valencia si è così espresso: “Sono contento di vedere che posso andare forte e posso sentire tante cose sulla moto, spiegando poi bene quello che sento. Non possiamo dire che siamo andati più forti rispetto a quello che abbiamo fatto nel weekend di gara, però sento che abbiamo un potenziale per andare meglio. Se non abbiamo ancora fatto meglio rispetto al 2016 nei due giorni di test, siamo comunque a un livello quasi uguale ma con la possibilità di crescere. Questo è un passo avanti, adesso voglio tenere ciò che ho provato e trovare il set buono per fare il passo avanti”.

Ieri il francese aveva speso parole di elogio per la Yamaha M1 2017, spiegando che è una moto con cui riesce a guidare bene e che lo fa anche faticare meno. Gli viene chiesto su cosa si è concentrato il lavoro di oggi: “Sempre sul sentirsi a posto sulla moto, non posso dire di aver lavorato di più sulla staccata o sull’uscita di curva. E’ vero che quando vado su questa moto riesco a giocare di più e credo che per preparare una stagione poter giocare sulla moto è molto importante”.

A Zarco viene fatto notare che nel corso del campionato sia Maverick Vinales che Valentino Rossi si sono lamentati molto, mentre ora lui sembra essere contento della moto complessivamente. In merito replica: “I commenti negativi del team ufficiale sono cominciati durante la stagione, poi soprattutto nelle ultime gare. Valentino diceva che sul’asciutto c’era la possibilità di fare bene, mentre era sul bagnato che hanno faticato. Io voglio ricordare che Vinales ha vinto in Qatar, Argentina e poteva lottare per la vittoria in Texas se non fosse caduto. Non possiamo dire che fosse una moto sbagliata”.

 

Matteo Bellan