CONDIVIDI
Johann Zarco (©Getty Images)

Johann Zarco ha esordito a Sepang sulla Yamaha 2017 come da prassi, ma il terzo giorno ha deciso di ritornare sulla moto 2016. Le impressioni di Rossi e Vinales vengono confermate anche dal francese che, tra l’altro, ha avuto a disposizione anche una carena aerodinamica nell’ultimo giorno.

Zarco vuole essere della partita e decide di proseguire sulla scia del materiale già collaudato nella scorsa stagione. “Continuerò a lavorare sulla moto con cui stavo guidando l’anno scorso, voglio farlo come Lorenzo ha fatto due anni fa, e penso che copiare il suo stile mi aiuti a guidare più velocemente”.

Non sarà una semplice M1 2016, ma di certo avrà specifiche 2018 che al momento ha preferito non rivelare ai media, limitandosi a dire: “Ho più potenza rispetto allo scorso anno”. Il pannello alato ha dato buone impressioni ma ancora non è dato sapere se e dove sarà adottato: “La velocità massima non è così alta, ma la stabilità e il grip della ruota anteriore sono migliori, preferisco quella sensazione, anche se perdi velocità, ma poi puoi fare tutto con la moto”.

Il rapporto con Rossi e il sogno iridato

A inserirlo nella lista dei contendenti al titolo iridato è stato Valentino Rossi che, nella lista combinata dei tempi malesiani, lo ha preceduto di 121 millesimi (Rossi 9°, Zarco 10°). “Certo, devo sorridere quando Valentino dice che potrò lottare per il titolo quest’anno,” ammette il pilota Tech3. “Questo mi rende molto felice perché è ancora il mio idolo. E ovviamente il titolo deve essere un obiettivo dato i miei due titoli nel campionato del mondo Moto2. Vediamo come andrà, resteremo rilassati e non ci faremo pressione”.

Eppure il titolo mondiale è un pallino di Johann Zarco, disposto anche a cambiare livrea nel 2019 qualora non arrivassero rassicurazioni da Yamaha su una moto ufficiale. “Voglio continuare con lo stesso ritmo con cui ho chiuso l’anno scorso. Ciò significa che voglio vincere fin dall’inizio, il che sarebbe anche utile per la Coppa del Mondo”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori