CONDIVIDI
Herve Poncharal
Herve Poncharal (©Getty Images)

Hervé Poncharal si trova in una situazione difficile e inaspettata. La decisione di Jonas Folger di non corree nel campionato MotoGP 2018 ha costretto il boss del team Tech3 a cercare un nuovo pilota.

Il problema è che la scelta del rider tedesco è arriva solo poche settimane fa, quando la griglia di partenza dei vari campionati era ormai completata. Complicato per il manager francese trovare un sostituto all’altezza ora. Sono praticamente tutti sotto contratto e quelli che non lo sono convincono poco. Difficile prevedere su chi cadrà la scelta di Poncharal, che intanto per il test di Sepang ha avuto Yonny Hernandez in cessione dal team Pedercini di Superbike, che corre con moto Kawasaki.

MotoGP, Poncharal ‘disperato’ per la sostituzione di Folger

Speedweek fa i nomi di piloti come Cameron Beaubier, Dominique Aegerte e Hafizh Syahrin. Quest’ultimo è malese e corre in Moto2 con il team Petronas Sprinta. Hervé Poncharal su di lui ha detto: “L’elenco dei candidati è breve, non so se lui abbia concrete possibilità. Non ha esperienza in MotoGP, anche se neppure Luthi e Morbidelli ne hanno e neanche Zarco e Folger ne avevano l’anno scorso. Ho 4-5 piloti nella mia lista. Si tratta di vedere chi è disponibile”.

Gli viene domandato se Yonny Hernandez possa essere il giusto compromesso, dato che ha già corso nella top class del Motomondiale. Il boss Tech3 replica: “Non lo so. Sono in mezzo a un grande casino. Il mio progetto coinvolge tante persone, ciascuna rappresenta la propria posizione. A volte le opinioni sono completamente diverse. Hafizh Syahrin è originario della Malesia. Questa parte del mondo è di grande importanza per l’industria motociclistica. E’ uomo Petronas? I miei sponsor hanno contratti con me. I miei sostenitori sono Monster, Black & Decker, Motul e così via. Ogni pilota che viene da noi deve guidare con i nostri colori. Non ci sarà un nuovo sponsor”.

Poncharal viene interpellato sulle eventuali preferenze di Carmelo Ezpeleta e della Dorna: “Il Sud America è interessante per lui. Ma anche un americano sarebbe buono. Perché non c’è stato nessun pilota MotoGP dagli Stati Uniti per due anni. Il sud-est asiatico è altrettanto interessante per la Dorna. Per Carmelo, tutte e tre le opzioni sono accettabili.”.

Per quanto riguarda l’ipotesi di prendere un pilota dagli USA dice: “Sì, il nome Cameron Beaubier torna sempre. Certo, guida per la Yamaha nel campionato Moto America Superbike. Il suo nome è nell’aria ogni anno quando stiamo cercando un pilota MotoGP o Superbike. E’ anche un rider Monster”.

Gli viene fatto il nome di Aegerter e risponde così: “Non penso sia ancora una possibilità. Mi ha chiesto un contratto prima di Sepang, ma ne ha uno già con Kiefer Racing. Lui ha negato? Ad ogni modo, mi piacerebbe venire a una decisione la prossima settimana. Risolveremo anche questo problema. La mia consolazione: con Johann Zarco abbiamo un numero forte 1. Fortunatamente”.

 

Matteo Bellan