CONDIVIDI
Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)
Guido Meda e Valentino Rossi (©Getty Images)

Il Gran Premio d’Italia 2017 MotoGP è andato ad Andrea Dovizioso. In parte una sorpresa se pensiamo alle difficoltà Ducati in questo inizio di stagione. Però al Mugello la Desmosedici va forte e lo dimostra anche il terzo posto di Danilo Petrucci.

Un trionfo italiano arrivato dopo quello di Andrea Migno in Moto3 e quello di Mattia Pasini. Il podio della classe regina avrebbe potuto avere Valentino Rossi protagonista, ma i dolori fisici lo hanno ostacolato. Per buona parte della gara ha potuto essere a contatto con le primissime posizioni, poi ha ceduto. Non è andato oltre al quarto posto. Considerando che c’erano dubbi sulla sua presenza, non è un risultato negativo il suo.

Guido Meda analizza il GP d’Italia al Mugello

Guido Meda, che come sempre ha raccontato la telecronaca della gara MotoGP, a Sky Sport ha anche effettuato una sua analisi sul Gran Premio d’Italia 2017. Il giornalista inizia così: “La Ducati dal 2009 non vinceva al Mugello, vinse Stoner e fu l’unica vittoria ducatista lì. Quest’anno la Ducati ha puntato molto, tutto, su Jorge Lorenzo che qualche difficoltà ce l’ha ancora avuta domenica. Ha ritrovato un Dovizioso che la sera prima era uscito a cena con gli amici e si era beccato un’intossicazione alimentare che gli ha rovinato la notte. Non era scontato che in una giornata così calda tenesse a livello fisico fino alla fine”.

Invece il forlivese, nonostante qualche acciacco, ce l’ha fatta e ha trionfato per la terza volta in MotoGP. Grande soddisfazione per lui e per tutto il team. Meda l elogia ancora: “Ha guidato in una maniera straordinaria e ha centrato una vittoria che è la perfezione. E’ stata una di quelle volte in cui il cervello lo ha un po’ staccato, perché un suo limite a volte è quello di essere troppo razionale. Può stare stabilmente coi primi, non a caso ha scavalcato Rossi in classifica ed è secondo dietro a Vinales”.

A proposito di Valentino Rossi, a Meda viene domandato cosa avrebbe fatto il Dottore se fosse stato al 100%: “Credo si sarebbe giocato la vittoria, almeno stando ai dati del weekend. Era evidente che in termini di passo era lì con i migliori, ma nell’ultimo quarto ha ceduto a causa del fisico. Non si può scordare che 10 giorni fa entrava in ospedale e il dottore gli diceva che non avrebbe potuto correre. Il quarto posto sarà un risultato di ripiego, ma è un signor risultato”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori