CONDIVIDI
Troy Bayliss (©Getty Images)

Il tre volte vincitore del titolo mondiale Superbike Troy Bayliss ha ufficialmente rivelato che nel 2018 farà ritorno a tempo pieno al campionato australiano Superbike con il suo team DesmoSport Ducati.

Il leggendario 48enne ha confermato il suo ritorno alle corse nel campionato nazionale, in cui ha gareggiato per l’ultima volta nel 1997, prima di intraprendere una brillante carriera internazionale che include i titoli mondiali nel 2001, 2006 e 2008. Bayliss guiderà la Ducati Panigale 1299 Final Edition.

“È stata una situazione che abbiamo preso in considerazione per la prima volta quando Callum [Spriggs] si è ferito”, ha detto a Cycleonline.com.au. “Ovviamente, è stato un grande richiamo ma al momento non sembrava giusto. Da allora, ho testato la moto e completato molte miglia sia nelle prove che nelle gare della classe 300. All’inizio volevo vedere un altro ragazzo in sella, ma dopo aver guidato ho sentito la necessità di disputare il campionato e provare a vincere l’inafferrabile titolo Superbike australiano. Sicuramente mi sento di avere degli affari incompiuti. Ho un po ‘di lavoro da fare in termini di fitness, ma dopo aver provato la moto e aver corso all’Adelaide Motorsport Festival, mi sento decisamente all’altezza del compito”.

Troy Bayliss si è ritirato dallo sport alla fine del 2008, per poi tornare nel team WorldSBK di Ducati nel 2015 per una serie di apparizioni a Phillip Island e in Tailandia. In carriera ha gareggiato due volte nella ASBK: nel 1996 concluse terzo posto con Kawasaki, secondo nel 1997 con la Suzuki.