CONDIVIDI
Herve Poncharal e Carmelo Ezpeleta (©Getty Images)

L’annuncio anticipato del divorzio tra Tech3 e Yamaha spiazza tutti o quasi. Nel team di Iwata bolle qualcosa di sostanzioso in pentola ed Herve Poncharal ci aveva visto lungo nell’annunciare che i vertici nipponici avrebbero dato assoluta precedenza ad un team di Valentino Rossi. Scenari che si erano prospettati in ottica 2021, ma che potrebbero materializzarsi prima del tempo.

Il Dottore ancora non ha firmato, vuoi per motivi economici, vuoi per questioni “annuali”. Il nove volte iridato non ha mai rinnovato per una sola stagione, sempre per un biennio, ma Yamaha non sembra intenzionata a dargli fiducia a lungo termine. A questo punto potrebbe scattare il piano B, già preannunciato mesi fa da “quel gran genio del mio amico” (alias Maurizio Bruscolini): Valentino potrebbe decidere di chiudere la carriera da pilota e iniziare sin da subito quella di team manager, con il team VR46 satellite Yamaha.

“Solo recentemente sono stato informato dalla squadra di Hervé Poncharal di questa decisione”, ha dichiarato il boss Yamaha. “Dopo un confronto è emersa la chiara volontà da parte della scuderia di chiudere il rapporto. Rispetto la decisione. La fine di una lunga e importante relazione è sempre qualche cosa di brutto… L’impegno sarà intatto in questa stagione e valuteremo poi le nostre scelte per il MotoGP 2019 e oltre”. Adesso la patata bollente è nelle mani di Valentino Rossi, consapevole che avrebbe carta bianca da Ezpeleta.

Il futuro di Poncharal e Tech3

Cosa ne sarà di Herve Poncharal e del suo team? E’ nota a tutti la grande amicizia che lo lega a Carmelo Ezpeleta e mai come in questo momento è il CEO della Dorna a reggere i fili del burattinaio magico. “Tech3 è una piccola società che sta guardando al futuro e a diverse opzioni, ma fino all’ultimo GP saremo il team Monster Yamaha con Johann Zarco Hafizh Syahrin pronti a lottare per le migliori posizioni. Senza dubbio la Casa ci aiuterà come prima per raggiungere i nostri obiettivi”, ha detto il presidente IRTA. “Spero che Yamaha trovi presto un nuovo team satellite”.

Tech3 potrebbe passare nell’orbita KTM, ma per confidare sull’arrivo di Johann Zarco dovrà allestire una moto vincente in tempi ultrarapidi. Ha un campionato per riuscirci, a meno che la casa di Iwata non decida di affiancarlo a Maverick Vinales sulla M1 ufficiale. Retroscena che saranno svelati da qui a breve e su cui al momento si possono fare solo mille ipotesi. “Ora apriremo gli occhi e le orecchie per vedere cos’altro sta succedendo nel mondo – ha commentato a caldo Herve Poncharal, che non nega l’ipotesi KTM -. Ovviamente devi mantenere aperte tutte le opzioni. Se vuoi iniziare una collaborazione con un partner, l’interesse deve essere reciproco”. Non è neppure escluso che le strade di Tech3 e Poncharal si dividano a loro volta. Le danze sono aperte.

Luigi Ciamburro