CONDIVIDI
Casey Stoner (Facebook)

Casey Stoner è un pezzo di storia Ducati. Nel 2007, infatti, grazie ad una cavalcata maestosa si issò ai vertici della MotoGP. La battaglia con Rossi fu epica, una delle più belle di sempre, con due stili a confronto così diversi e così belli da vedere. Il Dottore guidava morbido con la sua Yamaha, agile nelle curve e spietata negli inserimenti.

Il canguro rosso Ducati, invece, si divertiva sul dritto e in uscita di curva quando la moto scodava maledettamente e lui sembrava l’unico al mondo capace di accarezzarla e calmarla. Casey Stoner è passato in pochi mesi dall’essere bravo, ma cascatore, all’essere campione del mondo. Una promozione che qualche anno dopo lo ha portato in HRC accanto a Livio Suppo, suo mentore già in Ducati e coordinatore dei successi odierni di Marc Marquez.

Stoner continua a testare la Ducati

Casey Stoner alla Honda ha vinto e convinto, ma ha anche avuto paura, quella paura che lo ha spinto a dire basta. L’australiano, infatti, vedendo la scia di morte che da sempre accompagna il Motomondiale ha deciso alla fine del 2012 di dire basta (probabilmente sulla decisione pesò anche la morte di Simoncelli avvenuta un anno prima). Stoner ha comunque salutato con uno score di tutto rispetto fatto di: 45 vittorie, 89 podi, 43 pole, 33 giri veloci e 2 titoli mondiali.

Il primo amore però non si scorda mai ed ecco quindi che Casey Stoner ha deciso di ritornare in sella alla sua Ducati, anche se solo come tester. Purtroppo la cosa non è stata esente da polemiche, perché l’australiano ha deciso comunque di mantenere un profilo basso, restando si uomo immagine Ducati, ma defilandosi in ogni caso da un ruolo più impegnativo in pista, come invece fatto dall’altro tester, Michele Pirro, che quest’anno ha preso parte a 3 Gran Premi come wild card.

Come riportato da “Speedweek”, il direttore generale Ducati, Gigi Dall’Igna ha rassicurato tutti sul rapporto con Stoner per il 2018: “Credo che sia già chiaro che Casey si esibirà nei test a Sepang prima che i piloti si esibiscano per il loro test ufficiale. Casey rimarrà parte della famiglia Ducati anche nel 2018″.

I test IRTA si terranno dal 28 gennaio con i collaudatori di Honda, Yamaha, Suzuki, Ducati e KTM a Sepang e a quanto pare ci sarà anche Casey Stoner. La speranza degli amanti di questo sport è sempre quella di rivederlo un giorno, anche se solo come wild card, in pista. Il suo talento farebbe solo bene a questa MotoGP.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori