CONDIVIDI
La Ducati Desmosedici di Jorge Lorenzo a Sepang (©Getty Images)

Jorge Lorenzo cala il sipario sulla prima sessione di Test IRTA a Sepang. Il giro record in 1’58″830 incute interesse nei tifosi Ducati e un certo timore tra gli avversari. Sarà un fulmine a ciel sereno o la prima eco di una galoppata vincente verso il titolo mondiale?

Il best lap del pilota maiorchino non è certo un caso. Durante la pausa invernale i tecnici di Borgo Panigale hanno ascoltato e messo a segno i suggerimenti del campione, caricato maggiormente l’anteriore con una differente distribuzione dei pesi e il piazzamento leggermente diverso del motore. Una Desmosedici più in stile Yamaha, più agevole da guidare e più fluida in curva, che ha portato i primi succosi frutti.

“Il giro perfetto non esiste, è un continuo processo di miglioramento e ogni anno saremo più veloci – ha dichiarato Jorge Lorenzo -. Non era il giro perfetto. Dopo un’ora e mezza la pista era piuttosto calda, il grip non era perfetto, il motore non era nelle migliori condizioni per essere veloce… ma è stato un buon giro”.

GP18 perfetta? Dovizioso frena

Ma dopo un anno di purgatorio e di raccolta dati la GP18 è anche figlia di Lorenzo. Non poteva essere altrimenti dopo un super investimento che resterà nella storia della casa di Borgo Panigale. “La moto gira meglio e posso aprire l’acceleratore prima, e se riesci a farlo sei più veloce. È più adatto al mio stile di guida e posso usare i miei punti di forza. Siamo all’inizio, ci sono ancora margini di miglioramento, ma per iniziare non si può essere più felice”.

C’è grande ottimismo nel box JL99, forse troppo per i gusti di Andrea Dovizioso che preferisce frenare gli entusiasmi e attendere di vedere i risultati su altri circuiti. E lancia una frecciatina al compagno squadra che è tutto un programma… “Jorge è sempre piuttosto estremo nelle sue dichiarazioni, penso che sia stato esagerato con quello che ha detto. Voglio fare questi commenti quando saremo su un’altra pista. Al momento mi piacerebbe tenere i piedi per terra”.

Luigi Ciamburro

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori